Milan, Giampaolo e gli indizi di mercato in conferenza

Calciomercato Milan, gli indizi di Marco Giampaolo in conferenza. Il tecnico parla di Jordan Veretout, Dennis Praet, André Silva, Patrick Cutrone, Suso e Gianluigi Donnarumma. 

Marco Giampaolo
Marco Giampaolo (foto acmilan)

C’è spazio anche per il calciomercato del Milan nella prima conferenza di Marco Giampaolo. Non direttamente, in quanto il tecnico non ha voluto parlare espressamente, ma attraverso segnali e indizi.

Intanto il neo tecnico rossonero traccia subito la linea guida: “Non si tratta di quanto uno è forte, ma di quanto è funzionale. Io traccio i profili, poi le scelte le fa il club. Con grande sintonia”. Conferma Zvonimir Boban: “Sintonia assoluta. No, non ci ha chiesto troppo, ma profili di qualità. Questo sì”.

Milan, Giampaolo su Praet e Veretout

Uno dei nomi in entrata citati è quello di Dennis Praet, suo fedelissimo alla Sampdoria: “Lo stimo ma non so se arriverà. Di mezzali ne abbiamo già quattro, siamo coperti in quel ruolo”. E tentenna, invece, al nome di Jordan Veretout, ridendo e indicando i dirigenti al suo fianco.

La sensazione – riferisce La Gazzetta dello Sport – è che il nome gli garba parecchio, ma è meglio non dichiararlo espressamente. Sul francese, nel frattempo, l’attenzione rossonera resta massima e sono ore calde e decisive per la corsa a tre con Roma e Napoli.

Calciomercato Milan, parole importanti su Donnarumma

Si torna allora a chi a Milanello c’è già, come André Silva e Patrick Cutrone: “Sono diversi per caratteristiche e devo valutarli, sono entrambi giocatori di qualità e di livello, devo capire chi è funzionale e chi meno”. Poi Suso: “E’ un giocatore di qualità e a me quelli così piacciono. Ha l’uno contro uno, ha il dribbling. Senza qualità non si vincono le partite”. 

E attenzione, infine, alle parole su Gianluigi Donnarumma: “È fortissimo. Io di solito chiedo pochissime maglie ai giocatori, e lui è uno di quelli”. Ma la frase più importante è quella di Paolo Maldini: “Gigio ce l’abbiamo noi e l’idea di averlo per tanto tempo è la prima che ci passa per la testa. In questo momento è così”.

 

 

Redazione MilanLive.it