Milan, salta anche Jordan Veretout. Il centrocampista francese è l’ennesimo obiettivo del mercato rossonero che sfuma amaramente. Ecco cosa sta succedendo. 

Jordan Veretout
Jordan Veretout (©Getty Images)

Rude Krunic, Theo Hernandez e quasi Ismael Bennacer. Ma non più Jordan Veretout, alla fine proiettato in direzione Roma dopo un lungo tira e molla che ha visto il club capitolino spuntarla sul Milan.

Come riferisce La Gazzetta dello Sport oggi in edicola, la strada ora si mette in salita. Perché a un mese e mezzo alla fine del mercato, il tempo gioca a favore della triade Maldini-Boban-Massara, ma la strada si è fatta oggettivamente complicata. E  anche per questo – si legge – i dirigenti non partiranno per la tournée negli Usa: c’è da prendere ancora un difensoro centrale e un altro centrocampista.

Milan, ecco perché sfumano i colpi

Poi troppi tentativi sfumati e colpi a vuoto. Come sottolinea il quotidiano, è anche questa la nota amara di questo amaro mercato rossonero. Il muro dell’Arsenal per Lucas Torreira, l’Inter che soffia Stefano Sensi al Diavolo, Dani Ceballos ormai prossimo ai Gunners e Veretout che alla fine va alla Roma. Ma non finisce qui: in difesa Joachin Andersen alla fine è andato al Lione, mentre per Ozan Kabak c’è stato lo Shalke.

Ciò che sta condizionando il Milan – sottolinea la rosea – è anche il mercato in uscita che non aiuta. Per comprare bisogna vendere, e le situazioni in particolare di Gianluigi Donnarumma e Suso congelano gli eventuali affondi per i grandi acquisti. Bisogna rispettare i limiti del fair play finanziario, e gli investimenti saranno quindi ragionati e portati avanti con cautela e pazienza. Inoltre questo mercato ha tracciato una direzione precisa: niente più prestiti come in passato, ma adesso solo acquisti a titolo definitivo.

 

Redazione MilanLive.it