Home Milan News Milan, Baresi promuove Giampaolo: “Idee e calcio offensivo”

Milan, Baresi promuove Giampaolo: “Idee e calcio offensivo”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:23

Baresi è contento dell’arrivo di Giampaolo sulla panchina del Milan. Per quanto riguarda San Siro, concorda con l’esigenza di avere uno stadio nuovo.

Franco Baresi
Franco Baresi (©Getty Images)

Per Franco Baresi, ma non solo, il 17 luglio non è un giorno come gli altri. Infatti nel 1994 in questa data si giocò la finale del Mondiale negli USA con il Brasile che ebbe la meglio sull’Italia ai calci di rigore.

L’allora capitano del Milan e della Nazionale azzurra fu tra coloro che sbagliarono il proprio penalty, imitato poi da Daniele Massaro e Roberto Baggio. Fu trionfo per i verdeoro, che dedicarono quella Coppa del Mondo ad Ayrton Senna, pilota di Formula 1 morto nella gara di Imola nel maggio precedente.

Baresi tra Mondiale 1994, Giampaolo e San Siro

Baresi oggi ha concesso un’intervista al quotidiano Il Giorno e ha parlato anche del rigore sbagliato nella finale a Pasadena. Queste le sue parole: «Calciavo qualche rigore anche nel Milan ma non ero proprio uno specialista, anche se con la maglia rossonera dal dischetto sbagliavo poco. Mi feci avanti convinto e deciso perchè c’era bisogno di qualcuno che facesse coraggio alla truppa, in un momento cambiai decisione su dove tirare e purtroppo mi sbilanciai, colpendo il pallone in malo modo».

Tra l’altro, Franco giocò quel Brasile-Italia a 25 giorni di distanza da un’operazione al menisco. Arrigo Sacchi era indeciso se rischiarlo o meno, poi lo schierò titolare e lui fece una grande prestazione. Purtroppo fallì il penalty, però la grandezza del giocatore nessuno ha mai sognato di metterla in discussione.

A Baresi è stato domandato anche del Milan di oggi, che riparte da Marco Giampaolo con un percorso nuovo che dovrà riportarlo in alto: «Ce lo auguriamo tutti. Giampaolo ha idee ed è propositivo, e poi ha un calcio offensivo».

Attualmente lui è brand ambassador del club rossonero e dunque ha modo di seguire da vicino le diverse vicende, pur non avendo un ruolo di primo piano e con poteri. Certamente tra i temi più attuali e interessanti c’è quello che riguarda la costruzione di un nuovo stadio che dovrebbe andare a sostituire San Siro in futuro.

Baresi concorda sulla necessità di realizzare un nuovo impianto sportivo per Inter e Milan: «I ricordi sono tanti e rimarranno per sempre, considerato tutte le partite che ho disputato e quel che mi hanno dato. E’ chiaro però, che come tutte le cose anche il calcio corre velocemente e per questo bisogna guardare avanti. Credo che avere uno stadio nuovo, futuristico, per i nostri figli e i figli dei nostri figli sia anche importante. E’ giusto guardare avanti e credo che il nuovo stadio sarà bellissimo, l’investimento enorme, insomma credo che sarà qualcosa di speciale. Se lo meritano Milan e Inter».

 

Redazione MilanLive.it