Theo Hernandez presentato ufficialmente oggi in conferenza stampa a Milanello. Il nuovo terzino sinistro del Milan è carico e onorato di essere stato scelto da Maldini.

Theo Hernandez AC Milan
Theo Hernandez (foto acmilan.com)

Oggi a Milanello giornata di presentazione per Theo Hernandez e Rade Krunic, rinforzi che sono ufficiali da tempo ma che solo ora hanno sostenuto la conferenza stampa.

Molta curiosità di sentire le parole dell’ex terzino del Real Madrid, arrivato in un settore che già prevedeva altri tre colleghi. Tanto entusiasmo e tante motivazioni per lui: «Sono contento di essere qui, tutti mi hanno accolto calorosamente. Sono sereno, spero di giocare tante partite coi miei compagni».

Hernandez è stato voluto fortemente da Paolo Maldini, leggenda del Milan e del calcio che è volata direttamente in Spagna per spingerlo a sposare il progetto rossonero: «Grande orgoglio essere al fianco di Paolo Maldini, è il migliore terzino sinistro della storia. Abbiamo parlato a Ibiza e in quell’incontro è stato importante. Ho voluto vestire la maglia del Milan, qui posso crescere tanto. L’incontro con Maldini a Ibiza è stato piacevole, non posso dire le parole che ci siamo detti. Sono contento di essere qui oggi».

Lo storico numero 3 del Milan è un suo idolo, anche se al Real Madrid ha avuto modo di apprendere pure da un altro terzino forte come Marcelo: «Da piccolo mi ispiravo a Paolo Maldini. Da alcuni anni sto ammirando anche Marcelo, terzino favoloso che al Real Madrid mi ha dato tanti consigli aiutandomi a crescere molto. Anche grazie a lui sono qui. Spero di ricevere tanti consigli di Paolo Maldini, un giocatore storico che ha giocato nel mio ruolo. Consigli anche di vita»

Theo è alla sua prima esperienza in Italia e gli viene chiesto quale sia l’immagine del Milan all’estero. Lui replica: «Il club ha un’immagine incredibile anche fuori dall’Italia, quando ero al Real Madrid dicevo che mi sarebbe piaciuto giocare in questa squadra storica. Sono qui per vincere e speriamo di farcela».

Luka Modric viene accostato al Milan e gli viene domandato se l’abbia senti: «Non l’ho sentito, ma anche se lo avessi fatto non potrei dire nulla».

Il giovane talento francese ha le idee chiare per il proprio futuro: «Sono qui perché il Milan è un grande club, voglio lavorare e migliorare. Vogliamo vincere e rendere contenti i tifosi. Le parole di Maldini mi hanno caricato, mi ha emozionato. Voglio provare ad essere uno dei migliori tre terzini al mondo, serve lavorare costantemente e migliorare»

Il fratello di Lucas Hernandez, difensore del Bayern Monaco, spiega di dover progredire nella fase difensiva ed è pronto ad apprendere: «Sono venuto in Italia anche per difendere meglio, sono giovane e ho della strada da percorrere per migliorare. Anche nel Milan ci sono giocatori di qualità, qui posso contribuire con le mie caratteristiche. Dribbling, velocità, tiro dalla distanza… Ma sono qui anche per difendere».