News Milan: Marco Giampaolo ha rilasciato un’intervista ai microfoni di Milan TV, durante la quale ha parlato del gruppo durante gli allenamenti e di Théo Hernandez.

marco giampaolo AC Milan
Marco Giampaolo (Foto ACMilan.com)

Intervista ai microfoni di Milan TV per Marco Giampaolo, rilasciata prima della partenza in USA (a Boston) avvenuta oggi, per giocare due partite dell’International Champions Cup contro Bayern Monaco e Benfica.

Anzitutto un commento sui primi giorni di raduno e allenamenti a Milanello: “Sono stati dieci giorni di ottimo lavoro, ho trovato un gruppo di ragazzi di grande disponibilità e anche curiosi. Comunque, ottima professionalmente. Le strutture sono straordinarie, come il personale. Ci sono tutti i presupposti per fare un grande lavoro. Questi primi dieci giorni sono andati via bene, anche oltre le mie aspettative. Lavorare con impegno e serietà, con entusiasmo, con ambizione e poi il tempo ci dirà. Sono fiducioso”.

Sui primi dettami tattici e sull’amichevole contro il Novara: “Abbiamo provato a far passare qualche concetto che anche nell’amichevole contro il Novara i ragazzi hanno provato a sviluppare con attenzione, cercando di mettere in pratica le tre o quattro cose su cui abbiamo lavorato. A tratti mi è piaciuto”.

Sul gruppo, non solo sulle qualità tecniche ma anche sul comportamento fuori dal campo: “Io penso che ad alto livello, così come nel Milan, c’è e ci deve essere una selezione naturale non solo sulle qualità dei calciatori ma anche sui comportamenti, sui profili morali. Io credo che debba essere così, posso dire di avere trovato un gruppo di quattordici o diciotto di giocatori di livello, un gruppo di ragazzi di vent’anni con buona disponibilità anche loro”.

Giampaolo: prosegue l’intervista a Milan TV

Sull’obiettivo da raggiungere: “Io ho ben presente la visione. Per raggiungere quel tipo di obiettivo occorre tempo e lavoro, fidelizzazione, entusiasmo. Ho bisogno di lavorare con questi ragazzi nel tempo ma sono sicuro di potercela fare, di poter dare un marchio, un’identità forte alla squadra, che sia riconoscibile, così come ho detto in conferenza stampa e così come deve essere un grande club come il Milan”.

Su Théo Hernandez, costoso rinforzo per la difesa arrivato dal Real Madrid, voluto fortemente dal mister e da Paolo Maldini: “Theo parla poco e lavora molto. Mi è piaciuto. Si porta dietro una fama non bellissima, non è un ragazzo semplice nella gestione ma devo dire che in questi primi dieci giorni ha lavorato sodo, non ha mai parlato e ha fatto le cose per bene. Sono contento. Per questi dieci giorni è stato una scoperta. So che comunque è il tempo che determina meglio i valori delle persone. In tutti i sensi”.

Infine un commento su Harvard, dove si allenerà il Milan nei prossimi giorni in America per l’ICC 2019: “Per quanto riguardo Harvard, è una grande opportunità, un piacere e un onore. Avremo modo di vedere e scoprire tante belle cose”.

 

Giacomo Giuffrida – Redazione MilanLive.it