Milan, Borini: “Rodriguez babysitter ideale. Rigore decisivo? Lo tiro io”

News Milan: dal ritiro negli Stati Uniti per due delle tre partite di International Champions Cup, il club rossonero su Twitter ha pubblicato una divertente, quanto insolita, intervista a Fabio Borini.

Fabio Borini ha rilasciato un’intervista divertente, quanto insolita, pubblicata sui profili social ufficiali del Milan. Tanti gli argomenti trattati, tra risate e risposte serie, ecco quanto dichiarato.

È noto l’ormai famoso “rito di iniziazione” per i nuovi arrivati in rossonero, costretti a cantare sul tavolo durante la cena. Su chi sia il miglior cantante in squadra, Borini non ha dubbi: “Forse Pepe (Reina, ndr) è il migliore, lo sentivo già al Liverpool, cantava nello spogliatoio nelle prime ore del mattino, arrivava sempre presto”.

Sul suo passato vissuto in Inghilterra: “Mi piace tutto, dal clima che voi odiate al mangiare che voi odiate”.

Come hai conosciuto tua moglie Erin?: “Ci ho provato io, per forza. Ci siam conosciuti in macchina. C’era sua sorella che era fidanzata al tempo con l’autista del Liverpool. Pranzo con i suoceri? Ai tempi, anzi è ancora vivo… Era tifoso del Liverpool, era scontato l’esito. Era già contento fossi in casa loro”.

Borini tra poco diventerà padre. E allora gli viene chiesto a quale compagno di squadra assumerebbe come babysitter: “Rodriguez, è uno molto calmo, è uno che dorme spesso, si rilassa. Magari passa un po’ di zen alla bimba. Sarò un papà giocherellone e cercherà di non far stancare troppo mia moglie. La prima regola che gli insegnerò? Il rispetto”.

“Con un calcio di rigore salvi il mondo, a chi lo fai tirare?”. Una domanda diretta, al quale Borini ha risposto con la grande simpatia che lo contraddistingue: “A chi lo farei tirare? A me, faccio gol per forza. Non a Kessie”.

Il miglior giocatore al mondo? Ecco la sua risposta: “Cristiano Ronaldo, perché lavora più degli altri”.