Ariedo Braida
Ariedo Braida (foto Sports.es)

Ariedo Braida è vicino all’addio al Barcellona. Arrivato nel 2015 come consulente di mercato, lo storico dirigente del Milan, che ha un contratto in essere fino al 2021, è in trattative con il club per la rescissione.

Non si sa ancora cosa ci sia dietro questa decisione. Nuova avventura all’orizzonte? Ancora non ci è dato saperlo, ma sicuramente nella prossime settimane qualcosa si smuoverà. Oggi l’avvocato del Barça è stato avvistato in sede: è al lavoro proprio per liberare Braida, che è pronto a lasciare la Spagna dopo quattro anni.

Con l’arrivo di Silvio Berlusconi al Milan nel 1986, Braida fu scelto per il ruolo di direttore generale: fino ad allora, aveva lavorato per Monza e Udinese da direttore sportivo, carica che torna a ricoprire nella società rossonera nel 2002. Insieme ad Adriano Galliani ha creato il grande Milan: sono sue alcune incredibili intuizioni.

L’addio, poi, quando lo stesso Berlusconi decise di inserire in società sua figlia Barbara, che assunse il ruolo di amministratore delegato della parte commerciale; Galliani invece si occupava di mercato. Braida decise di andar via. Dopo una piccolissima paretesi con la Sampdoria, la chiamata del Barcellona come consulente di mercato. Avventura arrivata al capolinea dopo quattro anni. E adesso?

Bakayoko, Chelsea disponibile al prestito: può tornare al Monaco