Isco
Isco (©Getty Images)

Tutto tace intorno al calciomercato del Milan. La società sta lavorando a fari spenti, senza lasciare tracce. E, come sempre, dagli uffici di via Aldo Rossi non esce fuori nemmeno uno spiffero. Giornalisti ed esperti del settore brancolano nel buio più totale.

Dopo aver chiuso, ancora a sorpresa, gli affari Rafael Leao e Léo Duarte, sulle mosse rossonere non c’è praticamente nulla da dire. In un momento di assoluto silenzio come questo, era ovvio che, prima o poi, sarebbero usciti fuori i soliti tormentoni. Detto, fatto. Da qualche giorno, infatti, è di nuovo in auge la voce su Gianluigi Donnarumma e il ParisSaint Germain.

Affare possibile, per carità. Ma proviamo a ragionare con la logica. Può un agente come Mino Raiola portare Gigio in una squadra dove nello stesso ruolo c’è già un altro suo assistito? Sarebbe follia o quasi. E ancora: può il Milan liberarsi di un portiere del genere a sole due settimane dall’inizio della stagione?

Prima Modric, ora Isco

Per questo facciamo fatica a pensare che questa operazione possa davvero andare in porto. Ma è giusto sottolinearlo: non siamo esperti di calciomercato, ci limitiamo semplicemente a riportare le varie indiscrezioni delle varie fonti. Quindi, chissà.

Così come abbiamo fatto fatica a credere, fin dall’inizio, all’opzione Luka Modric, inaccessibile per le casse rossonere. Così come è inaccessibile Isco, nome tirato fuori questa mattina dalla Gazzetta dello Sport ed eventualmente finanziato dalla cessione di Donnarumma. Lo spagnolo in maglia rossonera sarebbe un sogno. Ma poi bisogna fare i conti (in tutti i sensi) con la realtà.

I colleghi di Milanisti Non Evoluti, sulla propria pagina Facebook, hanno riportato smentite da parte di fonti molto vicine alla dirigenza rossonera. La voce su Isco sarebbe stata etichettata come “Fantasia”, ed è giusto così. Al Milan, un acquisto simile, fra cartellino (almeno 70 milioni) e stipendio (7 milioni all’anno), costerebbe circa 200 milioni. Capite da soli, cari lettori, che stiamo parlando praticamente del nulla. O meglio, dell’impossibile. Purtroppo. Felici, nel caso, di essere smentiti.

Bennacer si allena in vacanza: domani a Milanello (VIDEO)