Home Calciomercato Milan Sacrificio Milan: il punto su Donnarumma, Suso e Kessie

Sacrificio Milan: il punto su Donnarumma, Suso e Kessie

Milan, sono tre i sacrificabili per una super plusvalenza: Gianluigi Donnarumma, Suso e Frank Kessie. Il punto sulle loro possibili cessioni 

Hakan Calhanoglu Jesus Suso Franck Kessie Fabio Borini
Hakan Calhanoglu, Jesus Suso, Franck Kessie e Fabio Borini in Milan-Lazio (©Getty Images)

Vendesi ma non svendesi: malgrado le difficoltà, è questa la filosofia di Elliott Management Corporation. Come infatti riferisce Tuttosport oggi in edicola, a costo di non inserire nuovi innesti di spessore, la proprietà è decisa a non fare sconti o regali per i suoi gioielli.

Nessuno, quindi, sarà ceduto a prezzi di saldo. Ma sono tutti potenzialmente in vendita. Tutti tranne uno, per il quotidiano: Alessio Romagnoli, valutato più di 70 milioni di euro (e noi ci aggiungiamo anche Krzysztof Piatek). Ma non ci saranno cessioni al ribasso rispetto ai prezzi fissati: o saranno accontentate le richieste, o gli affare potranno serenamente sfumare.

Il PSG torna alla carica

Come evidenzia Ts, sono principalmente tre i giocatori che potrebbero permettere un’ottima plusvalenza: Gianluigi Donnarumma, Frank Kessie e Suso.

Il portiere milanista – assicura il giornale – alla fine è probabile che rimanga, ma intanto è tornato nuovamente nel mirino di Leonardo e del Paris Saint-Germain. Dopo l’offerta dello scorso giugno da 20 milioni più la contropartita tecnica rappresentata da Alphonse Areola, la società transalpina è tornata alla carica.

60 milioni di euro: per la dirigenza rossonera, è questo il valore dell’estremo difensore classe 99. E sullo sfondo si staglia anche lo scoglio rinnovo. Perché il Milan sa che da settembre dovrà sedersi a trattare con Mino Raiola per un’operazione difficile, in quanto il club vorrebbe abbassare il monte ingaggi, dunque spalmare gli attuali 6 milioni su più anni, mentre l’agente quasi sicuramente chiederà almeno lo stesso stipendio.

Donnarumma vuole restare. Le ultime su Suso-Kessie

Ma questo è il futuro prossimo. Il presente, piuttosto, dice che il PSG ha ceduto Kevin Trapp e cerca probabilmente un altro portiere, anche se finora non ci sono stati ancora contatti tra le società. Ma la domanda è anche un’altra: Raiola accetterà di portare Donnarumma a Parigi per togliere il posto ad Areola, altro suo assistito? Inoltre – cosa da non sottovalutare – Donnarumma non vuole andare via.

Per quanto riguarda Suso, il giocatore si è calato alla perfezione nel nuovo ruolo e Marco Giampaolo è un suo forte sponsor. Roma, Fiorentina e Lione, nel frattempo, si sono fermati solo a dei sondaggi e il giocatore – riferisce parallelamente La Gazzetta dello Sport – ora potrebbe restare, anche con l’arrivo di Angel Correa.

Per Kessie, invece, col mercato chiuso inglese, si sono ristrette tutte le opzioni, soprattutto perché la sua cessione non avverrebbe per meno di 35 milioni di euro, visto che a bilancio ne pesa attorno ai 19-20. Si attendono possibili sviluppi da Spagna o Francia, altrimenti alla fine potrebbe restare.