Il direttore sportivo del Parma ha fatto sapere di avere ancora un occhio di riguardo per Andrea Conti, che può dunque lasciare il Milan.

conti andrea 12
Andrea Conti (©Getty Images)

In vista delle ultime due settimane di calciomercato estivo sembra proprio che il nome di Andrea Conti sia destinato a non uscire dalle eventuali future indiscrezioni sul suo futuro.

Il terzino del Milan negli ultimi giorni è stato cercato da diverse società: in primis il Parma e successivamente i tedeschi del Werder Brema. Nonostante nella giornata di ieri sembrassero essere arrivate rassicurazioni da Conti stesso sulla sua permanenza in maglia rossonera, oggi arrivano dichiarazioni che mettono in dubbio il suo futuro prossimo.

Celta Vigo, Miñambres: “Castillejo lontano, abbiamo parlato con l’agente”

Conti al Parma? Ipotesi non tramontata

Le parole del direttore sportivo del Parma rilasciate poco fa a Sky Sport 24 hanno dunque riaperto uno spiraglio per il trasferimento di Conti in maglia ducale.

Daniele Faggiano, ormai noto dirigente del club emiliano, ha ammesso a Sky Sport di aver sondato personalmente il terreno con il Milan e di non escludere una riapertura della trattativa negli ultimissimi giorni di mercato: “Conti? Abbiamo fatto un sondaggio tempo fa. Non è tramontato nulla, negli ultimi giorni d’estate può succedere sempre di tutto. Aspettiamo di vedere le intenzioni del Milan e del calciatore”.

Dunque il classe 1994, dopo la prima di campionato contro l’Udinese, potrebbe tornare seriamente a valutare il proprio futuro altrove. Il Milan sa che Conti è un calciatore di valore e voglioso di dimostrare le sue qualità dopo i vari infortuni, ma allo stesso tempo considera Davide Calabria il titolare e difficilmente potrà promettere spazio a volontà all’ex atalantino.

Tutto dipenderà dunque da Conti, che la prossima settimana potrebbe riprendere in considerazione l’ipotesi di un trasferimento temporaneo a Parma, anche se il Milan in caso di una sua partenza si ritroverebbe costretto a cercare un’alternativa.

Laxalt, agente a Casa Milan: si avvicina la cessione?