Udinese-Milan, Marco Giampaolo ha un doppio dubbio in vista di domenica: lanciare o no Rafael Leão? L’altro ballottaggio riguarda invece la mediana 

rafael leao lucas paquetà
Rafael Leao e Lucas Paquetà (foto acmilan.com)

Udinese-Milan, ci siamo. Dopo un’estate lunga e rivoluzionaria, il Diavolo è pronto a debuttare in Serie A nel prossimo weekend. Si riparte dalla Dacia Arena, lì dove i rossoneri, nell’ultima stagione, si imposero per 1-0 con goal di Alessandro Romagnoli allo scadere.

Come riferisce il Corriere dello Sport oggi in edicola, esperimenti ed esercitazioni proseguono senza sosta a Milanello. E anche nella giornata di ieri c’è stato un altro intenso allenamento per arrivare pronti al primo appuntamento stagionale. Tuttavia, il tecnico ha un grande dubbio: lanciare o no Rafael Leão dal primo minuto? 

Udinese-Milan, Leão o Castillejo?

Puntare su un Samuel Castillejo non troppo ispirato quest’estate, ma che intanto ha avuto modo di allenarsi col gruppo per l’intero periodo, oppure sul neo acquisto rossonero?

Il portoghese ha maggiori qualità tecniche e atletiche, si sta allenando benissimo e ha tanta voglia di dimostrare. Il problema – come riferito dallo stesso tecnico dopo l’amichevole col Cesena – è che il 21enne non è ancora pronto a livello tattico.

Castillejo sembrerebbe in vantaggio al momento, ma Leão sta facendo di tutto per convincere il tecnico a schierarlo dall’inizio. Un’idea che non è stata ancora accantonata, e solo a ridosso della partita arriverà la scelta definitiva sul compagno di Krzysztof Piatek. Indipendentemente dalla scelta, il trequartista non cambia: toccherà a Suso.

Giampaolo ha anche un altro dubbio

Ma c’è un altro ballottaggio in casa milanista: Fabio Borini o Frank Kessie? Il primo si è allenato fin dal primo giorno di raduno e ha partecipato a tutte le amichevoli estive, mentre l’ivoriano è tornato in ritardo per la Coppa d’Africa ma sta cercando di recuperare il terreno perso.

In realtà – svela il CorSport – ci sarebbe anche una tentazione con Lucas Paquetá al posto di Hakan Calhanoglu, ma almeno in questo caso il turco parte con molto vantaggio nei confronti del brasiliano.

In regia non è ancora pronto Ismael Bennacer e quindi toccherà a Lucas Biglia, mentre in difesa ci sono le maggiori certezze: con Gianluigi Donnarumma in porta, Davide Calabria e Ricardo Rodriguez si muoveranno sugli esterni con Alessio Romagnoli e Mateo Musacchio al centro.

André Silva, conferme sullo Sporting: contatti con Jorge Mendes