Ancora bloccata la questione André Silva: l’attaccante portoghese non ha accettato alcune destinazioni e potrebbe a questo punto restare al Milan.

Andre Silva
Andre Silva (foto acmilan.com)

Altro tremendo cruccio dell’estate milanista è la posizione di André Silva, attaccante considerato ormai da mesi una sorta di esubero all’interno della rosa di Marco Giampaolo.

Il portoghese ha vissuto un’estate particolare: il mancato riscatto dal Siviglia, il ritorno pieno di voglia ed entusiasmo a Milanello, il passaggio al Monaco sfumato quando praticamente fatto e adesso uno status di calciatore indesiderato dal Milan, sia per i costi elevati del suo ingaggio sia perché poco utile alla causa.

Sportmediaset – André Silva punta i piedi: niente convocazione per Udine?

André Silva rompe con Jorge Mendes? Ecco i motivi

Il Milan spera fino all’ultimo di riuscire a piazzare Silva altrove, così da liberarsi di un calciatore ormai fuori contesto e soprattutto per cercare di andare all’assalto di Angel Correa, l’obiettivo numero uno per l’attacco.

Un’operazione molto difficile, visto che secondo il Corriere dello Sport il numero 27 rossonero sarebbe pure in rottura con Jorge Mendes, il suo storico e potente procuratore. L’agente portoghese infatti ha proposto diverse destinazioni al suo assistito, come Valencia e Lille, ma Silva ha sempre rifiutato preferendo qualcosa di meglio e di più adatto.

L’attaccante ora ha puntato i piedi: vuole tornare in patria e sembra propenso ad accettare solo la corte dello Sporting Lisbona, club lusitano che ha sondato timidamente il terreno giorni fa. Un affare al momento difficile, perché lo Sporting non può permettersi un riscatto da 25 milioni di euro, condizione che il Milan pone per poter cedere anche in prestito immediato Silva.

Oltre a Laxalt dunque un’ulteriore situazione bloccata e complessa per il mercato in uscita del Milan, che spera di trovare una soluzione quando però mancano soltanto nove giorni alla chiusura delle operazioni.

CorSport – Atalanta, Laxalt non convinto dell’offerta: i dettagli