Milan: obiettivo rinnovi per Donnarumma, Suso e Bonaventura

E’ tempo di rinnovi contrattuali in casa Milan. Archiviato il mercato estivo, la società rossonera ora dovrà definire le situazioni di Gianluigi Donnarumma, Suso e Giacomo Bonaventura 

Jesus Suso
Jesus Suso (©Getty Images)

Milan, ora obiettivo rinnovi. Archiviato il mercato estivo dove il club si è mosso con cautela per il fair play finanziario, adesso tocca ai prolungamenti contrattuali di giocatori chiave come Gianluigi Donnarumma, Suso e Giacomo Bonaventura.

Il portiere è in scadenza nel 2021, lo spagnolo nel 2022 e Jack nella prossima estate, quindi 2020. Per Gigio, in particolare, bisogna evitare che si arrivi al prossimo anno con un solo anno di vincolo, così da risultare spalle al muro davanti a possibili acquirenti.

Rinnovo Donnarumma, c’è un nodo da sciogliere

E come evidenzia La Gazzetta dello Sport, è proprio il suo il caso più spinoso tra i tre, se non altro perché si parte da una base economica non più in linea con il nuovo corso della politica rossonera sugli ingaggi.

Con uno stipendio da 6 milioni di euro, il 20enne è infatti per distacco il più pagato della rosa. Bisogna muoversi quanto prima affinché Paolo Maldini e Zvonimir Boban non si ritrovino nella stessa situazione di Massimiliano Mirabelli e Marco Fassone, ma al contempo bisogna tener conto anche che non sono previsti ulteriori aumenti salariali.

Il punto, allora, sarà trovare la formula giusta per andare avanti insieme, anche se appare difficile immaginare che Raiola accetti di spalmare l’ingaggio o di ridurlo, cioè la reale intenzione di Elliott Management Corporation che vorrebbe limare ancor di più quel tetto ingaggi già ridimensionato. Quel che è certo è che nei prossimi mesi agente e dirigenti si siederanno a parlarne, e da lì inizierà una lunga partita a scacchi.

Nel frattempo il giocatore ha le idee chiare: al Milan sta bene e dopo aver trovato finalmente la serenità e soprattutto i suoi veri livelli, vuole continuare a difendere la porta milanista.

Prolungamenti Bonaventura e Suso: la situazione

Sul tavolo poi finirà anche il discorso riguardante Bonaventura, altro assistito di Raiola: senza un’estensione dell’attuale legame, a giugno il centrocampista sarebbe libero di firmare per un nuovo club da svincolato. Formalmente, già a gennaio potrebbe raggiungere un’intesa con un nuovo club.

Una bella fetta del suo futuro – rivela la Gazzetta – passerà anche dall’impronta che riuscirà a dare alla squadra ora che è tornato a disposizione di Marco Giampaolo, ma l’infortunio dell’anno scorso nel frattempo è stato smaltito e le sensazioni sul campo sono più che buone.

Infine c’è anche Suso dopo la conferma a sorpresa dell’ultima estate. Il contratto del giocatore non avrebbe esigenze di essere rivisto da un punto di vista temporale, ma il problema è la clausola vigente.

Se una tra Roma e Fiorentina quest’estate avesse offerto 40 milioni, Suso avrebbe cambiato maglia automaticamente e senza possibilità di replica, malgrado la ferrea volontà di Giampaolo di non perdere lo spagnolo.

Confermato in rosa, ora bisogna muoversi verso la rimozione della clausola così da essere pieni padroni del suo futuro, il che potrebbe tradursi in un corposo ritocco degli attuali 3 milioni di euro.

Serie A 2019/20, anticipi e posticipi dalla 3^ alla 16^ giornata