Rebic, jolly riservato che vuole conquistare il Milan

Il profilo di Ante Rebic piace molto al nuovo Milan, visto che il neo acquisto croato è un calciatore duttile che va subito al sodo.

Ante Rebic
Ante Rebic (©Getty Images)

Di solito si dice che i calciatori di origine balcanica siano i brasiliani dell’est europeo, perché dotati di qualità tecniche infinite ma che difettino anche di continuità e carattere.

Una nomea che non appartiene ad Ante Rebic, un calciatore che il nuovo Milan non vede l’ora di scoprire visto che ha puntato su di lui per completare l’attacco. Il classe ’93 è ragazzo riservato, schietto e tutt’altro che bizzarro negli atteggiamenti. Lo dimostra la sua carriera in ascesa ed una vita privata priva di ogni gossip possibile, visto che il 26enne Ante si dichiara ancora ‘single’.

Come scrive oggi la Gazzetta dello Sport, l’ex Eintracht ha un caratterino niente male: lo dimostra la reazione ormai virale di qualche giorno fa in Nazionale, quando non ha sopportato le battute dell’amico Ivan Perisic lasciando un’intervista con i giornalisti locali.

Ma in campo sa farsi valere: Rebic è esploso a livello internazionale per via del suo spirito di sacrificio e la duttilità tattica. Chiedere al c.t. croato Dalic, che lo considerava solo una riserva in vista dei Mondiali 2018, per poi restare impressionato dalla capacità di Rebic di interpretare più ruoli e donare concretezza e pragmatismo al proprio attacco.

Il Milan attende le prime prove in campo del suo ultimo acquisto estivo: tendenzialmente sarebbe perfetto come ala sinistra in un 4-3-3, ma per Marco Giampaolo potrà essere utilizzabile in molti altri ruoli. Magari come seconda punta al fianco di Piatek o come esterno di centrocampo. Lo si capirà al rientro di Rebic dagli impegni internazionali che lo vedono, ancora una volta, protagonista.

Milan Femminile, battuto 5-0 il Napoli in amichevole