I precedenti del Milan sul campo dell’Hellas Verona non sono entusiasmanti. Al Marcantonio Bentegodi contro i gialloblu non è mai semplice.

Fernando Torres, Ignaizo Abate, Keisuke Honda e Andrea Poli
Fernando Torres, Ignazio Abate, Keisuke Honda e Andrea Poli (©Getty Images)

Domenica il Milan sfida in trasferta l’Hellas Verona, una squadra che rievoca alcuni brutti ricordi. Infatti, nel 1973 ci fu la “fatal Verona” di Nereo Rocco con Scudetto poi vinto dalla Juventus e nel 1990 quella di Arrigo Sacchi che consegnò il titolo al Napoli.

Il Marcantonio Bentegodi è uno stadio che ha dato alcuni dispiaceri ai colori rossoneri. Nelle 32 partite complessive giocate lì contro l’Hellas Verona il bilancio è il seguente: 9 vittorie, 12 vittorie e 11 sconfitte. Il Milan negli ultimi 20 anni ha vinto sul campo veronese solamente in due occasioni:

  • Stagione 2001/2002: la squadra di Carlo Ancelotti batte 2-1 quella di Alberto Malesani. Vantaggio dei padroni di casa con Adrian Mutu, poi ci pensano Filippo Inzaghi e Andrea Pirlo a ribaltare tutto.
  • Stagione 2014/2015: i rossoneri guidati da Pippo Inzaghi espugnano il Marcantonio Bentegodi 3-1 grazie all’autorete di Rafael Marquez e alla doppietta di Keisuke Honda. Nicolas Lopez nel finale segna il gol della bandiera per la formazione di Andrea Mandorlini.

Negli ultimi due confronti in campionato sul campo dell’Hellas Verona il Milan ha perso: 2-1 nella stagione 2015-2016 con Cristian Brocchi in panchina e stagione 2017/2018 con Gennaro Gattuso alla guida della squadra. Domenica Marco Giampaolo spera di spezzare questa serie di sconfitte conquistando 3 punti molto importanti prima del derby contro l’Inter. I ragazzi di Ivan Juric cercheranno di fare risultato dopo i 4 punti accumulati nelle prime due giornate.

Milan, domani ripresa degli allenamenti: Rebic presente, quattro assenze