Classifica dell’osservatorio di numeri e statistiche del calcio europeo sui club che hanno investito più denaro dal 2010 al 2019.

Amichevole Manchester United-Milan
Amichevole Manchester United-Milan (©Getty Images)

Rispetto alle sue tradizioni gloriose, il Milan negli ultimi anni ha abbassato di molto le proprie aspettative, visti i risultati poco gratificanti a livello di successi e trofei.

Ma non si può certo dire che il club rossonero nell’ultimo decennio abbia investito pochi soldi per l’acquisto di calciatori sul mercato italiano ed internazionale. Lo conferma il CIES, l’osservatorio su numeri e statistiche del calcio europeo che ha redatto la classifica delle società che hanno speso di più dal 2010 al 2019.

Il Milan è al tredicesimo posto di questa speciale graduatoria, con una somma totale di 853 milioni di euro investiti dal club nelle ultime dieci stagioni. Una cifra alta, che comprende anche colpi di assoluto lusso: dai 24 milioni spesi per Zlatan Ibrahimovic fino ai 25 investiti per Alessio Romagnoli, capitano attuale dei rossoneri.

Milan dunque all’interno della top-20 europea, ma le cifre investite dalle società più rinomate sono tutt’altre: il Manchester City negli ultimi dieci anni è arrivato a spendere 1 miliardo e 638 milioni di euro, seguito da Barcellona, Chelsea e PSG, tutte squadre comandate da proprietà ricchissime.

La prima italiana nella lista è la Juventus, al quinto posto grazie al miliardo e 252 milioni investiti. Decimo posto per l’Inter (968 milioni) e undicesimo per la Roma (895 milioni).

Foto CIES observatory

Inzaghi, 18 anni fa la sua prima rete col Milan – VIDEO