Milan-Inter, il derby promette spettacolo assoluto. Pienone, vip e grandi in ex sugli spalti e gara condivisa in 200 Paesi del mondo. Inoltre è pronta una grande novità inaugurale. 

Curva sud Milan San Siro
Curva Sud rossonera a San Siro (©Getty Images)

Milan-Inter, sarà sold-out e mondo ipercollegato. Come infatti racconta La Gazzetta dello Sport oggi in edicola, ci saranno oltre 70.000 spettatori domani sera alla scala del Calcio: 7.500 interisti, 65.000 milanisti.

E il numero è destinato ad aumentare ancora. Perché domani, verso le 10.00, i botteghini metteranno a disposizione gli ultimi biglietti ancora disponibili in diversi settori.

Resteranno in ogni caso vuoti i 2.400 posti del terzo anello, ossia quelli chiusi in entrambe le curve per la questione delle vibrazioni. Il record d’incasso di quasi 6 milioni dell’ultimo derby, tuttavia, sarà dunque irraggiungibile.

Poi occhio alla novità, con lo spettacolo garantito ancor prima del fischio d’inizio. Perché ci sarà anche l’esordio del nuovo impianto di luci Led, per la prima volta funzionante, sincronizzato con colori e musica che introdurranno la partita. Un’idea che ha impegnato 40 giorni di realizzazione e l’utilizzo di 356 proiettori.

La partita, inoltre, sarà distribuita in più di 200 paesi e verrà seguita da oltre 600 operatori dell’informazione, di cui 260 giornalisti, 40 fotografi e più di 300 addetti alle produzioni televisive. Saranno invece 26 le telecamere che riprenderanno ila gara e gli spalti.

Spalti che saranno gremiti di ex speciali e VIP. Ci saranno figure autorevoli come Marco van Basten, Hristo Stoickov, Ronaldo, Nelson Dida, Serginho, Marcel Desailly, il presidente Fifa, Gianni infantino, lo sciatore Dominik Paris, la top model Bianca Balti, l’ex fuoriclasse del tennis Boris Becker e tanti altri.

Potrebbe essere uno delle ultime stracittadine a San Siro. Perché fuori dal campo, nel frattempo, le due società continuano a muoversi in direzione del nuovo stadio.

“Oltre il mio legame con San Siro e la mia volontà di ristrutturarlo, se le squadre ritengono che la via sia un’altra, vanno ascoltate nel rispetto di tutte le regole”, sono state queste le parole del sindaco Giuseppe Scala nelle ultime ore.

Giampaolo e Conte specialisti di derby: numeri a confronto