Home Milan News Piatek illude, poi Belotti ribalta il Milan: rossoneri sconfitti a Torino

Piatek illude, poi Belotti ribalta il Milan: rossoneri sconfitti a Torino

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:59
Andrea Belotti Davide Calabria Gigio Donnarumma
Andrea Belotti, Davide Calabria e Gigio Donnarumma (©Getty Images)

Stasera si è giocata la partita Torino-Milan, valida per la 5ª giornata del campionato Serie A 2019/2020. Una trasferta difficile per i rossoneri, il cui ultimo successo sul campo granata risaliva al dicembre 2012.

Il risultato finale del match premia la squadra di Walter Mazzarri, opaca nel primo tempo ma protagonista di un’ottima reazione nella ripresa. Al 16′ vantaggio dei ragazzi di Marco Giampaolo sul calcio di rigore di Krzysztof Piatek, poi doppietta di Andrea Belotti nel secondo tempo. Seconda sconfitta di fila per il Diavolo, la terza in cinque giornate.

Serie A, Torino-Milan 2-1: cronaca e risultato finale

Buon primo tempo del Milan, che al 9′ di rende pericoloso per la prima volta con un calcio di punizione di Calhanoglu: pallone fuori non di molto. Al 16′ l’arbitro Guida concede un calcio di rigore per fallo di De Silvestri su Rafael Leao. Dal dischetto va Piatek, che porta in vantaggio i rossoneri. Il polacco calcia alla destra di Sirigu, che intuisce ma non può farci nulla per respingere.

Il gol galvanizza il Diavolo e abbatte un po’ il Torino. Al 20′ arriva un tentativo di Kessie al volo col destro dal limite, palla fuori di poco. Due minuti dopo miracolo di Sirigu sul colpo di testa in area di Leao sul cross di Suso deviato da un giocatore granata. Al 22′ Calhanoglu ci prova dalla distanza, ma Sirigu respinge.

La squadra di Mazzarri è un po’ nervosa, non a caso ha tre ammoniti nei primi 45 minuti: Lyanco, Zaza e Belotti. Proprio Belotti nel recupero ha la più ghiotta occasione per il Toro, quando Donnarumma fa un’uscita avventata fuori area e il Gallo calcia senza inquadrare la porta sguarnita.

A inizio secondo tempo il Torino entra in campo aggressivo, ma la prima occasione è del Milan al 49′: i granata perdono una brutta palla e Piatek entra indisturbato in area ma poi sbaglia clamorosamente l’assist per Leao. Un minuto dopo risposta dei padroni di casa, Aina si libera al tiro col destro da buona posizione e Donnarumma mette in angolo.

Al 54′ Aina sfonda a sinistra e palla dentro leggermente imprecisa per Belotti, che era smarcato. Potenziale chance importante. Sul rovesciamento di fronte bravissimo Romagnoli a servire Piatek in area, il polacco calcia di piatto di prima intenzione e non trova la porta di poco. Mazzarri al 57′ mette Ansaldi al posto di Lyanco.

Al 61′ mischia in area rossonera, Donnarumma bravo ad impedire a Belotti di calciare e poi è fondamentale Musacchio nell’anticipare Zaza, pronto a buttare dentro il pallone a pochi passi dalla porta. I ragazzi di Mazzarri sono cresciuti parecchio nella ripresa, allora Giampaolo al 65′ si gioca la carta Bonaventura sostituendo Leao. Invece nel Torino c’è Berenguer a sostituire Verdi.

Al 71′ pareggio granata con Belotti, che calcia forte da fuori area a sorprende Donnarumma. L’arbitro Guida espelle Reina, che protestava per un precedente fallo su Calhanoglu nell’azione del gol. Al 76′ raddoppio di Belotti, che sulla respinta di Gigio sul tiro ravvicinato di Zaza riesce a coordinarsi con una rovesciata mettendo la palla in rete.

Al 78′ Giampaolo mette Rebic per Bennacer. Il mister rossonero si gioca il tutto per tutto, schierando una sorta di 4-2-3-1. La reazione del Milan è disordinata. L’arbitro concede 5 minuti di recupero e nel terzo Kessie col sinistro sbaglia clamorosamente una conclusione ravvicinata mandando altissimo il pallone. Nell’ultimo Zaza scivola davanti a Donnarumma sprecando una chance altrettanto clamorosa e poco dopo Sirigu compie un miracolo sul colpo di testa a botta sicura di Piatek. Rossoneri sconfitti 2-1 a Torino al triplice fischio dell’arbitro Guida.

Serie A, Torino-Milan 2-1: tabellino del match

TORINO (3-4-3): Sirigu; Izzo, Lyanco (12′ st Ansaldi), Bremer; De Silvestri, Baselli, Rincon, Aina (38′ st Djidji); Verdi (21′ st Berenguer), Belotti, Zaza. A disposizione: Ujkani, Rosati, Falque, Bonifazi, Edera, Millico, Meite, Nkoulou, Laxalt. Allenatore: Mazzarri

MILAN (4-3-3): G. Donnarumma; Calabria, Musacchio, Romagnoli, Hernandez; Kessie, Bennacer (33′ st Rebic), Calhanoglu; Suso, Piatek, Leao (20′ st Bonaventura). A disposizione: Reina, A. Donnarumma, Castillejo, Borini, Conti, Biglia, Krunic, Duarte, Gabbia, Rodriguez. Allenatore: Giampaolo

ARBITRO: Guida di Torre Annunziata.

MARCATORI: 18′ pt Piatek (M, su rig.), 27′ st Belotti (T), 31′ st Belotti (T)

NOTE: Espulso al 27′ st Reina (M), dalla panchina per proteste. Ammoniti: Zaza, Belotti, Lyanco (T); Bennacer, Hernandez, Romagnoli, Donnarumma, Musacchio (M). Recupero: 3′ pt, 5′ st.