Buio Milan e crisi totale: la colpa è di tutti

Milan-Fiorentina 1-3 e crisi totale in casa rossonera. Il Diavolo è a un punto dalla zona salvezza e si registrano numeri come non succedeva dalla stagione 1938/39.

Milan-Fiorentina
Milan-Fiorentina (©Getty Images)

Disastro Milan e crisi totale. E come riferisce La Gazzetta dello Sport oggi in edicola, ora è difficile prevedere il futuro di Marco Giampaolo che ha certamente le sue colpe in tutto ciò.

La prima è quella di non essere riuscito a farsi consegnare dalla società gli uomini necessari per il suo gioco. Arrivato per divertire, la sua squadra ha segnato appena quattro gol in sei partite e ne ha perse già quattro su sei. Cifra da fallimento, come non non si vedevano dalla stagione 38-39.

Ma al contempo – evidenzia la rosa – il tecnico non può essere considerato l’unico colpevole, né il primo. Perché non meno responsabile è la società, la quale non solo non lo ha seguito e assistito sul mercato, ma di fatto non lo ha mai blindato con fiducia e non è riuscita a percepire l’anima molle dello spogliatoio.

“Il Milan è un collegio di ragazzi molli”, riferisce la Gazzetta con franchezza. ll Milan – conclude – è sbagliato molto prima di arrivare a parlare di tattica. Basta pensare all’approccio sciagurato di ieri in quella che doveva essere la partita della vita. E ora è notte fonda col Diavolo ad appena un punto sopra la zona salvezza.

Milan, Maldini: “Difendiamo Giampaolo. Passo indietro? San Siro unica spiegazione”