Milan, anche la dirigenza sotto esame: Genova tappa decisiva

Milan, ora anche Paolo Maldini, Zvonimir Boban e Frederic Massara finiscono sotto esame: ecco cosa filtra da Elliott. Genova tappa decisiva per il club rossonero. 

massara boban maldini
Frederic Massara, Zvonimir Boban e Paolo Maldini (foto acmilan.com)

Milan, tutti sotto esame. Anche gli stessi Paolo Maldini, Zvonimir Boban e Frederic Massara. La responsabilità di questo momento buio – riferisce La Gazzetta dello Sport oggi in edicola – ricade chiaramente anche sul direttore tecnico, sul Chief Football Officer e sul direttore sportivo.

L’altra sera, in campo, sono stati notati screzi e gesti di nervosismo tra gli stessi giocatori rossoneri, segno evidente di come qualcosa non va anche dietro le quinte. E se n’è accorto pure Gordon Singer, presente in tribuna e stupito nel vedere la curva vuota a dieci minuti dalla fine.

L’intera dirigenza, oggi, sarà a Milanello e cercherà di definire le soluzioni del caso con Giampaolo, perché la gara di Marassi, al di là di ogni parola di facciata, si presenta come l’ultima spiaggia per il tecnico rossonero. Ma se il Milan dovesse crollare anche nel prossimo weekeend, a saltare – rivela la rosea – potrebbe non essere solo la testa del tecnico milanista. 

Dalla proprietà, tuttavia, per ora arrivano segnali sostegno: massima fiducia allo staff dirigenziale. La proprietà ritiene di aver assunto il miglior team possibile, la campagna acquisti viene considerata ottima e ci sono tutti i presupposti per far bene. Il problema, semmai, è stato solo e unicamente sul fronte cessione secondo il parere di Elliott.

Il Milan è quindi chiamato a una svolta immediata e a una rapida risalita della china. Si decide tutto sabato a Genova: potrebbe segnare un nuovo inizio, ossia il vero avvio del ciclo targato Giampaolo, o la fine prematura dello stesso. 

Milan, tre nomi per la panchina. La posizione di Gattuso