Milan, tre nomi per la panchina. La posizione di Gattuso

Milan e il post Giampaolo: come riferisce La Gazzetta dello Sport, sono tre i nomi caldi in questi momenti. Mentre Luciano Spalletti si tira fuori, c’è ancora Gennaro Gattuso: ecco la sua posizione. 

gennaro gattuso spal milan
Gennaro Gattuso (©Getty Images)

Milan: oltre alla suggestione legata ad Andriy Shevchenko, ci sono altri tre tecnico sullo sfondo in caso di esonero di Marco Giampaolo. Ossia Rudi Garcia, Claudio Ranieri e Gennaro Gattuso. Come riferisce La Gazzetta dello Sport oggi in edicola, sono queste, al momento, le piste principali.

C’è tuttavia già il rischio di perderne una: il francese ex Roma. Perché Garcia – rivela il quotidiano – risulta già in contatto con altri grandi club. Mentre per quanto riguarda Rino, la sensazione è che un’eventuale proposta potrebbe essere valutata solo se arrivasse direttamente dalla proprietà.

Ranieri, interpellato nelle ultime ore, si è invece espresso così in merito: “Spero che Giampaolo riuscirà a far vedere le sue qualità. Lo stimo moltissimo… Mi auguro che riuscirà a trovare le soluzioni giuste per questo Milan. Non è facile, ci sono molti giovani che vanno guidati…”. 

Ma il 67enne romano, dopo l’ultima esperienza in giallorosso, è comunque pronto a raccogliere una prossima sfida: “Sono contento della carriera che sto facendo. Mi sento un allenatore europeo ormai. L’importante è che ci sia un buon progetto“.

Chi invece si è tirato fuori è Luciano Spalletti, altro nome fortemente accostato alla panchina rossonera nelle ultime ore. Queste le parole pronunciate dell’ex Inter: “Che ci azzecco col Milan, sono sotto contratto con la Beneamata. Giampaolo è un astro nascente e dovete farlo lavorare. Ora sono fuori dal mondo dal calcio perché mi hanno fatto fuori e voglio restarne fuori”.

Esperienza, personalità e leadership: tre mancanze pesanti nel Milan