Home Milan News Allegri racconta: “Ibrahimovic al Milan era sempre arrabbiato”

Allegri racconta: “Ibrahimovic al Milan era sempre arrabbiato”

Allegri ricorda un aneddoto che riguarda Ibrahimovic nei suoi due anni al Milan. Ecco le dichiarazioni dell’ex allenatore della Juventus. 

massimiliano allegri zlatan ibrahimovic
Massimiliano Allegri e Zlatan Ibrahimovic (©Getty Images)

Massimiliano Allegri ha detto addio alla Juventus a giugno scorso dopo cinque anni di trionfi. Adesso, ancora sotto contratto coi bianconeri, è in attesa di una chiamata importante, anche se dichiarò di volersi prendere un anno sabbatico.

Occasioni come il Manchester United però non passano spesso, quindi se arrivano è meglio coglierle al volo. Per il tecnico toscano potrebbe arrivare presto, visto che Ole Gunnar Solskjaer è dato ormai per spacciato. Se domenica dovesse perdere il derby contro il Liverpool, è molto probabile che la dirigenza dei Red Devils deciderà di cambiare.

Nel corso del simposio della ‘Football Coches Association’, l’ex Milan ha risposto così alle domande sul suo approdo in Premier League: “Non parlo inglese ancora abbastanza bene, ma sto imparando”. Un’apertura netta quindi ad una possibile avventura in Inghilterra. Oltre allo United, si era parlato per lui anche di Tottenham: Mauricio Pochettino vive una situazione molto simile a quella di Solskjaer.

Nella stessa occasione ha parlato anche di Zlatan Ibrahimovic, uno dei giocatori più forti che abbia mai allenato. Alla Gazzetta dello Sport ha raccontato questo aneddoto che riguarda il suo rapporto con il campione svedese, allenato per due anni al Milan: “Ibra era sempre arrabbiato perché gli altri non riuscivano a stare al passo con lui. Per due anni gli ho spiegato che gli altri non giocavano come lui e Ibra ha dovuto capire questa cosa“.

Gazzetta – Milan, Biglia come Abate e Zapata: niente rinnovo