Home Milan News Gazzetta – Milan, Biglia come Abate e Zapata: niente rinnovo

Gazzetta – Milan, Biglia come Abate e Zapata: niente rinnovo

Il Milan non rinnoverà il contratto di Biglia. La società continua con la stessa politica che ha portato agli addii di Ignazio Abate e Cristian Zapata.

Lucas Biglia
Lucas Biglia (©Getty Images)

Il Milan non è intenzionato a rinnovare il contratto di Lucas Biglia. A riportarlo è Nicolò Schira, giornalista della Gazzetta dello Sport ed esperto di calciomercato, sul proprio profilo Twitter.

Il centrocampista argentino è stato uno dei più criticati dai tifosi in questo inizio di stagione. Anche questo forse ha convinto Marco Giampaolo ha schierare un paio di volte Ismael Bennacer al suo posto, per poi riaffidarsi all’ex Lazio per la sfida contro il Genoa, l’ultima della sua gestione. Adesso con Stefano Pioli si presuppone che sarà di nuovo al centro del progetto tattico: l’allenatore lo conosce molto bene (hanno condiviso l’esperienza nella capitale) e vuole puntare sulla sua esperienza.

Biglia, il Milan non vuole rinnovare

Biglia però ha un contratto in scadenza a giugno 2020. Pur di non fare minusvalenze, il Milan ha deciso di non venderlo in estate (ha un costo di ammortamento di 6 milioni) ma invece di tenerlo fino al termine dell’accordo. E, nonostante gli approcci del suo agente Enzo Montepaone, la società di via Aldo Rossi non sembra aver intenzione di rinnovargli il contratto.

L’argentino guadagna 3,5 milioni più premi; è uno degli stipendi più alti di tutta la rosa e va per i 34 anni. Entrambi i parametri sono completamente fuori portata per il progetto avviato da Elliott Management. Impossibile quindi il prolungamento, soprattutto se a queste cifre. Si continuerà quindi con la stessa politica adottata per Ignazio Abate e Cristian Zapata: i due, infatti, nonostante una buona condizione fisica, non hanno rinnovato e sono andati in scadenza. Il colombiano si è accasato al Genoa, mentre il terzino è ancora libero.

Nuovo stadio, Milan e Inter: “San Siro unica opzione. Biglietti accessibili”