Milan, Pioli insiste su Biglia. Così sarà gestito Bennacer

Lucas Biglia o Ismael Bennacer? Stefano Pioli sembra aver deciso: sarà l’argentino il regista titolare del Milan. Ecco cosa ha spinto il tecnico a tale decisione. 

Biglia Milan-Lecce
Meccariello e Biglia (©Getty Images)

Lucas Biglia o Ismael Bennacer, dubbio in regia. E non per Roma-Milan o il prossimo match, ma in senso assoluto. Perché come evidenzia il Corriere dello Sport oggi in edicola, entrambi presentano delle controindicazioni oltre alle indubbie qualità.

L’argentino ha 34 anni e non regge più i 90 minuti, l’algerino ne ha invece 22 ma proprio per questo è ancora troppo acerbo per avere continuità in un ruolo delicato. Quindi è qui che sorge il problema: tra i due c’è un vuoto enorme, ben 12 anni.

Pioli preferisce Biglia a Bennacer: i motivi

Nel caso dell’ex Lazio, la dimostrazione è stata proprio il match col Lecce. Ha gestito alla grande la situazione nella prima parte, servendo anche Hakan Calhanoglu per il raddoppio rossonero. Ma quando poi la carta d’identità si è fatta sentire, ecco il crollo: lucidità calata a picco e sua la palla persa che ha fatto nascere il 2-2 finale.

Dall’altra parte poi c’è Bennacer, attualmente in un limbo. In realtà doveva essere lui il titolare di questo Diavolo nei programmi del club, ma la disastrosa gara con la Fiorentina ha rimesso tutto in discussione mostrando dei limiti in fondo anche normali considerando la giovane età.

E allora, ufficialmente, chi è l’attuale regista rossonero? Il CorSport sembra la risposta: Pioli ha intenzione di insistere sul suo ex capitano ai tempi della Lazio. Sia perché lo conosce alla perfezione, ma anche perché vuole un riferimento in una squadra ancora giovane e con una personalità tutte da costruire.

Magari – suggerisce il quotidiano – a questo punto è il caso di costruirgli attorno un sistema che gli consenta di risparmiare energie e che lo protegga. Bennacer, invece, ora aspettare il suo turno, il che non è detto che non arrivi molto presto. Il Milan è atteso da tre gare in otto giorni, e la gara con la Spal potrebbe essere l’occasione giusta. Altrimenti occhio a uno scenario da mezzala. Anche perché questo ruolo – si legge -, per qualcuno a Milanello, sarebbe in realtà il suo ruolo ideale…

Milan, Maldini avvisa Elliott: c’è voglia di vincere