Pioli rilancia Piatek titolare: al Milan servono i suoi gol

Stefano Pioli per Milan-SPAL sceglie Krzysztof Piatek invece di Rafael Leao come attaccante centrale. Dal polacco ci si attendono i gol soprattutto oggi.

Krzysztof Piatek
Krzysztof Piatek (©Getty Images)

Dopo due panchine consecutive, Krzysztof Piatek è pronto a riprendersi il posto da titolare. Stasera in Milan-SPAL ci sarà lui al centro dell’attacco.

Stefano Pioli ha deciso di rilanciare il polacco dall’inizio, escludendo stavolta Rafael Leao. L’ex di Sporting Lisbona e Lille non si è dimostrato sufficientemente concreto in area di rigore, luogo che è invece l’habitat naturale del compagno. L’allenatore rossonero si aspetta gol dal proprio numero 9 e anche che faccia valere la sua presenza fisica con i difensori avversari.

Piatek, occasione da titolare in Milan-SPAL

Come sottolineato oggi dalla Gazzetta dello Sport, ora Piatek deve riconquistare definitivamente la maglia da titolare e ciò passa necessariamente dal ritorno al gol con costanza. Già contro il Lecce aveva trovato la prima rete su azione, ma poi a Roma il mister gli ha comunque preferito Leao dal primo minuto. Oggi contro la SPAL tocca a lui e non deve fallire.

Il polacco deve attivare la modalità Pistolero e tornare il finalizzatore implacabile visto nella passata stagione. In questo momento il Milan ha bisogno di vincere e deve concretizzare le occasioni che crea in area avversaria. Piatek rispetto a Leao è più portato ad assolvere un simile compito, dunque la scelta di Pioli oggi non è casuale.

Il mister ieri in conferenza stampa a Milanello è stato interpellato sui due giocatori e ha così risposto: «Kris è il centravanti del Milan con determinate caratteristiche e anche Leao lo è, ma con altre. All’Olimpico ho scelto Rafa perché pensavo fosse più adatto ad affrontare la Roma, ma mi aspettavo di più da lui. Piatek sta bene e ha voglia di fare».

Quella di stasera contro la SPAL potrebbe essere una partita di svolta sia per il polacco che per tutto il Milan. La classifica è pessima e c’è bisogno di una sterzata, a partire da oggi a San Siro.

Milan, niente scherzi ad Halloween. Pioli: “Voglio rabbia e orgoglio”