Home Milan News Milan, boccata d’ossigeno. Ora il trittico della verità

Milan, boccata d’ossigeno. Ora il trittico della verità

Milan-Spal 1-0, il Diavolo torna a vincere. Ci pensa Suso, subentrato, con una fantastica punizione. Ora il trittico della verità: tre big match con l’Europa lontana appena sei lunghezze. 

Milan-Spal
Milan-Spal (©Getty Images)

Il Milan torna a respirare, e lo fa con l’uomo più discusso del momento: Jesus Suso. In panchina dopo l’ennesimo banco di prova fallito, lo spagnolo reagisce con orgoglio e la sblocca con una favolosa pennellata da calcio di punizione.

Ma è stato ancora un Milan contratto e intimorito. Come infatti evidenzia La Gazzetta dello Sport oggi in edicola, il primo tempo è stato un continuo correre sull’orlo del precipizio, ad attaccare con il timore di essere contrattaccati alle spalle.

Il Diavolo ha poi cambiato volto nella ripresa. Liberatosi dell’ansia, ha trasformato tutta quella inquietudine in rabbia positiva. Ed ecco il goal nella ripresa. Poteva esserci anche il raddoppio, ma Lucas Paquetá si lascia ipnotizzare. Un’azione personale emblematica per il talento carioca. Perché dotato di grandi qualità e delle migliori intenzioni, al brasiliano – evidenzia il quotidiano – manca sempre qualcosa per lo step successivo.

Ed è su questo aspetto che l’ex Flamengo si giocherà il futuro, così come Krzysztof Piatek: ieri il polacco si è guadagnato una sufficienza stiracchiata perché si è procurato la punizione della vittoria, ma i dubbi rimangono. Come evidenzia la GdS, non è quello della scorsa stagione e ci si chiede chi sia veramente. Ora il trittico della verità. La classifica, in fondo, non è più così brutta, e le prossime tre gare che serviranno per capire consistenza e ambizioni del nuovo Milan di Pioli.

Milan-SPAL 1-0, finalmente Suso: gol e highlights – VIDEO