Home Calciomercato Milan Milan, obiettivi Demiral e Rugani. Scartati Mandzukic e Ibrahimovic

Milan, obiettivi Demiral e Rugani. Scartati Mandzukic e Ibrahimovic

Milan pronto per il mercato di gennaio: la priorità è la difesa con gli obiettivi Merih Demiral e Daniele Rugani. Scartati, invece, Mario Mandzukic e Zlatan Ibrahimovic: di seguito i motivi. 

Merih Demiral
Merih Demiral (©Getty Images)

Milan, emergenza totale. Ecco perché il mercato di gennaio ora diventa una necessità. Come rivela il Corriere della Sera oggi in edicola, priorità alla difesa con due obiettivi in particolare: Mehdi Demiral e Daniele Rugani. Scartati, invece, i profili di Mario Mandzukic e Zlatan Ibrahimovic.

Serve una svolta immediata, e questa, forse, può arrivare solo con un intervento invernale. Del resto bisogna ritornare agli anni Quaranta per trovare un avvio di stagione più deprimente dell’attuale. Dal dopoguerra ad oggi, infatti, non si era mai visto un Diavolo così in fondo e con sei sconfitte su undici gare.

Milan, no a Mandzukic e Ibrahimovic: i motivi

Il paradosso – evidenzia il quotidiano – è che Stefano Pioli, al di là dei segnali di ripresa tangibili, vanta una media punti inferiore rispetto a Marco Giampaolo: 1 contro 1.28. E inoltre salgono a 15 i goal incassati dal Milan, di cui nove nell’ultima mezz’ora. Come se la squadra non riuscisse a mantenere alta la concentrazione fino alla fine.

Deludono anche i neo acquisti. Passo indietro per Rafael Leao apparentemente vicino all’exploit e male anche Léo Duarte: responsabile sul goal di Ciro Immobile, il brasiliano ha colpe anche sul raddoppio di Joaquin Correa. Non è un caso che la difesa sia stata individuata come il reparto che più necessita di rinforzi.

Duarte ha dimostrato di non essere un sostituto all’altezza dei già non irreprensibili Mateo Musacchio e Alessio Romagnoli, senza contare che sulla destra né Davide Calabria e né Andrea Conti hanno dato grossi risultati. Così si studiano con attenzione i profili di Rugani e Demiral appunto, e la speranza è che la Juventus, questa volta, abbassi finalmente le pretese rispetto ai 40 milioni richiesti sia per l’uno che per l’altro.

L’involuzione di Krzysztof Piatek e l’immaturità di Leão, inoltre, hanno indotto i manager rossoneri a riflessioni, ma sono state scartate le piste che conducono agli stimatissimi Ibrahimovic e Mandzukic. Il motivo? Sono stati considerati troppo ingombranti e di difficile collocazione in un Milan che per ora non intende privarsi del Pistolero e del gioiellino ex Lille.

Acquisti Milan, 90 milioni di dubbi: solo Hernandez convince