Dinamo Zagabria, Vukelic: “Olmo può partire a gennaio, Milan interessato”

Marko Vukelic, vice direttore sportivo della Dinamo Zagabria, ha confermato l’interesse di Milan e Roma per il talento spagnolo conteso da molti club europei.

Dani Olmo Milan
Dani Olmo (©Getty Images)

Dani Olmo è uno dei talenti europei più interessanti attualmente. Dopo i primi passi mossi nei settori giovanili di Espanyol e Barcellona, nel 2014 lo spagnolo classe 1998 si è trasferito in Croazia e col tempo è diventato una stella della Dinamo Zagabria.

Dalla stagione 2017-2018 è indiscusso titolare della squadra, collezionando assist e gol che hanno attirato le attenzioni dei maggiori club europei. Se non già a gennaio 2020, sicuramente l’estate prossima sarà protagonista di un trasferimento in una squadra più blasonata. Sta arrivando il momento di mettersi alla prova altrove.

Calciomercato Milan, conferme sull’interesse per Olmo

Tra le società che si sono interessate ad Olmo c’è il Milan, che lo seguiva già quando c’era Massimiliano Mirabelli direttore sportivo e tutto è proseguito pure con Leonardo successivamente.

Marko Vukelic, vice direttore sportivo della Dinamo Zagabria, ai microfoni di calciomercato.com ha confermato e aggiunto che ovviamente anche altri club seguono il talento spagnolo: «Sappiamo dell’Interesse di Roma e Milan per Dani Olmo, e non sono le uniche che lo stanno seguendo. Tanti club lo stanno seguendo perché è una star, è la stella del nostro club e sta facendo molto bene».

Il dirigente della società croata non ha escluso una cessione già a gennaio 2020, se arriverà una proposta ritenuta congrua: «Ovviamente è possibile, noi siamo sempre pronti ad ascoltare offerte concrete e per lui le stiamo aspettando».

Vukelic non ha voluto indicare la cifra del prezzo del cartellino di Olmo. Ma, stando alle diverse indiscrezioni di mercato circolate, difficilmente la Dinamo Zagabria si priverà del proprio gioiello per meno di 35 milioni di euro. Improbabile che il Milan investa una simile somma per il fantasista 21enne, che sembra piacere tanto anche al Manchester City di Pep Guardiola.

Milan, rebus Ancelotti: pro e contro dell’eventuale ritorno