Ibrahimovic all’Hammarby? Il club svedese: “Sarebbe sorprendente”

Zlatan Ibrahimovic, dopo due anni nei Los Angeles Galaxy, deve ancora decidere il proprio futuro. Nelle ultime ore, oltre che di Milan, si parla pure dell’Hammarby. Il club svedese ha commentato le voci.

Zlatan Ibrahimovic
Zlatan Ibrahimovic (©Getty Images)

Nella mattinata di oggi ha fatto molto rumore il breve video pubblicato da Zlatan Ibrahimovic sul proprio profilo ufficiale Instagram. Nel filmato c’era la maglia dell’Hammarby, squadra svedese, e subito si è pensato che il giocatore stesse annunciando la propria destinazione futura.

In realtà, sembra che ci possa essere un altro tipo di legame tra lui e il club. Sky Sport ha spiegato che potrebbe sorgere un accordo commerciale fra le parti. Niente ritorno in Svezia per il 38enne centravanti, desideroso di mettersi alla prova altrove dopo i due anni trascorsi in MLS con i Los Angeles Galaxy.

Calciomercato Milan, l’Hammarby commenta i rumors su Ibrahimovic

Love Gustafsson, responsabile della comunicazione dell’Hammarby, ha commentato i rumors di queste ore e confermato che comunque alcuni rappresentanti del club sono in California: “Confermo che la dirigenza è a Los Angeles. Henrik Kindlund e Jesper Jansson sono lì. La Anschutz Entertainment Group (AEG) – ha spiegato a DN – società proprietaria dei LA Galaxy, è anche proprietaria di una quota di minoranza del nostro club. I nostri dirigenti sono stati inviati per incontrare alcune persone della AEG e dei Galaxy per rafforzare il legame esistente. Collegamenti con Zlatan? Non posso dire nulla, ma sarei molto sorpreso se Zlatan arrivasse da noi“.

Gustafsson spiega che lo stupirebbe vedere Ibrahimovic nella squadra di Stoccolma. Tra l’altro lui è di Malmoe e quindi sarebbe una sorta di “tradimento” andare a giocare in un club differente. In Italia non si è fatto problemi ad indossare le maglie di Juventus, Inter e Milan. Ma in Svezia potrebbe adottare una linea differente, in caso di ritorno.

Calciomercato Milan, offerto Miranchuk della Lokomotiv Mosca: le ultime