Milan, beffa Ibrahimovic? Offerto il budget massimo, il club attende 

Milan, Zlatan Ibrahimovic ha firmato con l’Hammarby? In attesa di capire, il club rossonero ha offerto il massimo disponibile dal budget e attende una risposta. 

Zlatan Ibrahimovic
Zlatan Ibrahimovic (©Getty Images)

Mistero Ibrahimovic: ha firmato con l’Hammarby? Dal club scandinavo al momento non ci sono conferme, anche se il video postato dal giocatore via Instagram sembra essere piuttosto chiaro e indicativo.

Nel frattempo, come riferisce La Gazzetta dello Sport oggi in edicola, il Milan ha provato l’all-in sull’attaccante svedese. Ossia fatto la sua offerta massima per il 38enne svedese, la più ricca che il club potesse permettersi.

Milan-Ibrahimovic: sfuma tutto?

Come si legge sul quotidiano, la società aspetta ma senza ultimatum: non c’è scadenza temporale per dare una risposta, ma sarebbe gradito un approdo a Milanello già da dicembre in caso di fumata bianca finale. L’intento, infatti, sarebbe quello di anticiparsi e recuperare la miglior condizione dopo questo recente stop e, in generale, considerando i ritmi blandi della Major League Soccer.

Il contratto messo sul tavolo alla fine è di 18 mesi e non più di 6. La scadenza – spiega la rosea – si è triplicata anche per tutti gli aspetti che circondano il mondo Ibra: da una parte sarebbe quasi irrispettoso proporre un contratto a breve termine a un fuoriclasse come lui, mentre dall’altra l’investimento sul talento di Malmo sarebbe finalizzato anche a restituire al Milan l’appeal che oggi non ha.

Dal punto di vista economico, invece, la proposta milanista non è certo la migliore ma questa sarà in ogni caso: per la dirigenza, con i sei milioni avanzati fino all’estate del 2021, è stato già proposto il massimo. Uno sforzo che trova tutti concordi: Zvonimir Boban, Paolo Maldini e Frederic Massara per la parte sportiva, poi Ivan Gazidis e la proprietà per quanto concerne invece l’aspetto commerciale.

Il giocatore, parallelamente, ha anche offerte più ricche, ma il Diavolo spera in una scelta di cuore tra quella Milano che tanto ama e la possibilità di sentirsi ancora leader e icona del progetto di rilancio rossonero. La scelta di cuore alla fine potrebbe essere anche arrivata, sì, ma per la sua vera casa: la Svezia.

Possibile che il campione scandinavo abbia alla fine optato per un ritorno a casa? Chiudere la sua carriera in patria è sempre stato il suo desiderio, ma sembrava che non fosse giunto ancora tale momento. In attesa di ulteriori notizie attese a breve, il Milan è sempre lì ad aspettare.

Giocatori col cellulare, Pioli chiarisce: “Studiavano la partita con un’app”