Parma-Milan, probabili formazioni: confermato Bonaventura, rientra Calhanoglu

Probabili formazioni Parma-Milan. Come riferisce La Gazzetta dello Sport, Giacomo Bonaventura va verso la conferma in mediana al posto di Lucas Paquetá. Le ultimissime. 

Giacomo Bonaventura Milan
Giacomo Bonaventura (©Getty Images)

Parma-Milan, è triplo ballottaggio in casa rossonera. Come infatti riferisce La Gazzetta dello Sport oggi in edicola, in vista del match del Tardini, c’è da decidere due tra tre rossoneri. Ossia tra Giacomo Bonaventura, reduce dal gran goal contro il Napoli, Hakan Calhanoglu e Lucas Paquetá.

Tuttavia – riferisce il quotidiano – alla fine, nonostante i netti miglioramenti, potrebbe essere il brasiliano a pagare dazio, con Bonaventura mezzala sinistra e il numero 10 reinserito nel tridente offensivo.

La formazione del Milan

Pronto ancora il 4-3-3 per Stefano Pioli. Con Gianluigi Donnarumma in porta, la linea difensiva vedrà Andrea Conti, Mateo Musacchio, Alessio Romagnoli e Theo Hernandez. In mediana c’è il ritorno di Ismael Bennacer in cabina di regia, con Rude Krunic a destra e appunto Bonaventura nel centrosinistra.

In attacco ci sarà Suso da una parte e, dunque, Calhanoglu dall’altra, ma è ancora da capire il centravanti: ieri – riferisce la rosea – il tecnico ha insistito maggiormente su Krzysztof Piatek, ma nulla è ancora deciso.

I possibili titolari del Milan: Donnarumma; Conti, Musacchio, Romagnoli, Hernandez; Krunic, Bennacer, Bonaventura; Suso, Piatek, Calhanoglu

La formazione del Parma

4-3-3 anche per Roberto D’Aversa. Con Luigi Sepe tra i pali, la retroguardia si completa con Matteo Darmian a destra, Simone Iacoponi e Bruno Alves al centro e Riccardo Gagliolo a sinistra. C’è pronto Hernani nel cuore del centrocampo, con Juraj Kucka a destra e Antonino Barillà a sinistra. In attacco via al tridente da non sottovalutare: Gervinho, Dejan Kulusevski e Mattia Sprocati.

I possibili titolari del Parma: Sepe; Darmian, Iacoponi, Alves, Gagliolo; Kucka, Hernani, Barillà; Gervinho, Kulusevski, Sprocati

Emergenza difesa, Milan deciso su Demiral per gennaio: la situazione