Home Milan News TOP&FLOP – Parma-Milan: Hernandez e Conti, le frecce di Pioli

TOP&FLOP – Parma-Milan: Hernandez e Conti, le frecce di Pioli

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:48
Theo Hernandez AC Milan
Theo Hernandez (©Getty Images)

Il Milan a Parma doveva vincere e ha vinto. Missione compiuta, non senza difficoltà. Infatti, la squadra rossonera è riuscita solamente all’88’ a segnare il gol della vittoria.

Troppa fatica nel concretizzare quando si arriva sulla trequarti, c’è bisogno di maggiore incisività in fase offensiva. I giocatori d’attacco devono essere maggiormente precisi e cattivi quando si avvicinano all’area avversaria. Se il gruppo di Stefano Pioli riuscirà a migliorare in questo aspetto, ovviamente senza dimenticare la fase difensiva, allora potranno veramente risalire la classifica.

Serie A, Parma-Milan 0-1: top & flop rossoneri

Come di consueto, anche per Parma-Milan 0-1 andiamo ad indicare tre giocatori promossi e tre bocciati nella squadra rossonera.

TOP 

Conti: il migliore in campo tra i rossoneri. Prestazione veramente convincente, un’ulteriore conferma dopo altre partite positive disputate prima di questa. L’ex Atalanta sembra essere rinato, dopo gli infortuni e qualche prova non convincente. Ora è meritatamente titolare della fascia destra e speriamo che continui a crescere.

Hernandez: con la sua zampata decide il match allo stadio Ennio Tardini. Basterebbe questo per promuoverlo, però in generale va detto che Theo ha confermato il trend positivo mostrato da quando veste la maglia rossonera. Capita che conceda qualcosina in fase difensiva a volte, però il Milan oggi ha un vero terzino sinistro che può ulteriormente progredire visto che ha solamente 22 anni.

Bennacer: rientra dalla squalifica e Pioli lo schiera nuovamente titolare, lasciando Biglia in panchina. La manovra di gioco è più fluida con l’ex Empoli, che sa anche rubare palloni oltre che garantire più velocità e verticalizzazioni rispetto al compagno. Pure lui è giovane e ha margini di miglioramento, saprà dare più di quanto mostrato finora col passare delle partite.

FLOP

Kessie: meglio che nelle altre sue apparizioni, però l’ivoriano può e deve dare di più. Ci mette la buona volontà e qualche inserimento interessante, ma deve essere più continuo e preciso nell’arco della partita.

Bonaventura: meglio da esterno offensivo contro il Napoli che da mezzala a Parma. Jack va a fiammate, mettendoci qualità in alcune azioni e estraniandosi un po’ dal gioco a volte. Da un suo tiro respinto da Sepe nasce il gol di Hernandez. Il numero 5 rossonero saprà dare di più certamente, è un giocatore importante per Pioli.

Piatek: le considerazioni sono quelle di sempre. L’ex Genoa continua a non convincere, la crisi non finisce e il Milan sembra avere sempre più bisogno di un nuovo centravanti. Si sperava che lo spettro di Ibrahimovic potesse stimolare un po’ il polacco, invece…