Home Milan News Bologna-Milan 2-3: pagelle, tabellino e voti. Che gran Milan, Piatek è super

Bologna-Milan 2-3: pagelle, tabellino e voti. Che gran Milan, Piatek è super

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:49

Bologna Milan | pagelle tabellino e voti della partita di oggi, valida per la 15^ giornata di Serie A

Piatek in Bologna-Milan
Krysztof Piatek realizza il rigore in Bologna-Milan (©Getty Images)

PRIMO TEMPO – È un dominio per quasi tutta la frazione, con i rossoneri che si trovano a memoria e creano insidie più e più volte. Krzysztof Piatek subito in palla, si procura un rigore e lo trasforma spiazzando il portiere.

Il Milan continua a macinare gioco, crea i presupposti per il raddoppio, che arriva al 33′ con una palla deliziosa di Jesus Suso per Theo Hernandez che non sbaglia stop e tiro (di destro). Casuale il gol del Bologna, su calcio d’angolo calciato sul primo palo è sfortunato Theo a deviare (di mano) in porta.

SECONDO TEMPO – Parte alla grande il Milan, che crea due occasioni e segna subito con Giacomo Bonaventura: sinistro a giro dal limite perfetto. Il Milan però non è una squadra che riesce a gestire e con il Bologna tutto in avanti l’occasione per riaprirla può nascere. E nasce.

All’83’ il VAR richiama l’arbitro, calcio di rigore per i padroni di casa: realizza Sansone dagli 11 metri. Bravi invece nel finale a tenere lontani gli avversari e a creare almeno tre palle gol clamorose, purtroppo non concretizzate. Altra vittoria sulla via dell’Emilia-Romagna per il Milan, che sale in classifica e ottiene tre punti preziosi.

Bologna-Milan: tabellino e voti

Marcatori: 13′ Piatek (r.); 33′ Hernandez (ass. Suso); 40′ aut. Hernandez; 46′ Bonaventura; 84′ Sansone (r.).

Ammoniti: Bani, Bennacer, Tomiyasu, Palacio, Romagnoli.

Espulsi: //

BOLOGNA: Skorupski 5; Tomiyasu 5, Bani 4,5, Danilo 5, Denswil 5; Schouten 5 (dal 45′ Svanberg 5), Poli 6, Dzemaili 5 (dal 64′ Santander 6); Olsen 5,5 (dal 78′ Orsolini 5,5), Palacio 6, Sansone 6,5.
Allenatore: Mihajlovic 10 (eroico su quella panchina, ad urlare e caricare i suoi alla faccia di ogni male. Sei grande mister!).

MILAN: Donnarumma 6; Conti 7, Musacchio 6, Romagnoli 6,5, Hernandez 7,5; Kessie 7, Bennacer 7,5 (dal 70′ Biglia 6,5), Bonaventura 7,5 (dal 78′ Paquetà 5,5); Suso 7, Piatek 7,5, Calhanoglu 6,5 (dall’85’ Castillejo 6).
Allenatore: Pioli 7.

Bologna-Milan: le pagelle dei rossoneri

Donnarumma 6: incolpevole sui gol, va vicino a prendere il rigore di Sansone. Bravo nelle uscite aeree e con i piedi.

Conti 7: si conferma ad alti livelli, giocando un’altra bella partita.

Musacchio 6: qualche svarione di concentrazione, che fortunatamente non porta gol avversari. Bravo invece nella qualità in costruzione.

Romagnoli 6,5: bravo in un paio di interventi importanti. Bene con i piedi.

Hernandez 7+: ma che spettacolo è? Al 95′ sprinta ancora e prova a cercare il gol. Gol che trova nel primo tempo, il primo nella prima frazione (scusate il gioco di parole). Sbaglia porta con un autogol sfortunato, ma è bravo a gestirsi nel corso del match. Troppo irruento nel finale, procura un rigore evitabile.

Bennacer 7,5: ancora il migliore in campo l’algerino, straordinario a chiudere ogni spazio e pressare come fosse l’ultima volta. Gestisce bene anche un’ammonizione inventata dall’arbitro dopo pochi minuti di gara.
(Dal 70′ Biglia 6,5: entra bene in partita, senza sbagliare e aiutando i compagni a portare a casa i tre punti).

Kessie 7: tiene botta, corre e rincorre. Bravo Franck.

Bonaventura 7,5: quel sinistro a giro è splendido, e mette in ghiaccio (o quasi) la partita. La qualità e l’intesa con i compagni sulla fascia mancini è di alto livello.
(dal 76′ Paquetà 5: doveva dare di più, troppo lezioso in almeno due occasioni. Non facilissimo entrare a partita in corso con la partita che di lì a poco si sarebbe messa male con il gol di Sansone, però dal brasiliano ci aspettiamo di più).

Suso 7: splendido l’assist per il gol di Hernandez. Lo spagnolo quando entra dentro il campo mette tante idee e qualità. Serve continuità. Nel finale cala fisicamente (inevitabile purtroppo), ma non sbaglia e fa giocate con intelligenza.

Calhanoglu 6,5: si muove alla grande in avanti, dettando i tempi e mettendo qualità. Peccato non sia letale in zona gol e a cercarsi spazio sui tiri. Ma è bravo anche nella fase difensiva.
(Dall’85’ Castillejo 6: dà velocità e freschezza alla squadra, ma poteva essere più lucido e decisivo nel finale. Vicino al gol in un’occasione, egoista nella seconda quando poteva passarla a Piatek).

Piatek 7,5: si sbatte su tutto il fronte, tenendo palla e aiutando la squadra. Una partita di alto livello del polacco, finalmente. Bravo e furbo a procurarsi il rigore, e soprattutto freddo e preciso nel realizzarlo. Lo aspettavamo da tanto e finalmente è tornato il Piatek che conosciamo. Speriamo torni al gol anche su azione, ma stavolta riesce a fare le giocate giuste anche palla al piede.

All. Pioli 7: la squadra domina, segna ma non gestisce. Fatica in quest’ultima fase di gioco, ma lavorerà e migliorerà anche su questa.