Rinnovo Bonaventura-Milan, pressing di Raiola. Jack proposto a due club

Mino Raiola vuole definire al più presto il rinnovo di contratto di Giacomo Bonaventura. Ma il Milan prende tempo e l’agente offre il giocatore ad altre squadre.

bonaventura gol milan napoli
Giacomo Bonaventura (©Getty Images)

Giacomo Bonaventura è tornato ad essere un giocatore importante per il Milan. Dopo aver superato infortuni e ritardi di condizione fisica, adesso Stefano Pioli si sta affidando a lui a centrocampo. 2 gol decisivi nelle ultime tre partite di campionato.

Jack ha segnato la rete del pareggio a San Siro contro il Napoli e quella del 3-1 a Bologna. Inoltre, l’azione della marcatura decisiva di Theo Hernandez a Parma era scaturita da un suo precedente tiro. Un po’ del suo zampino c’era anche lì… Ad ogni modo, il numero 5 rossonero sta facendo vedere di essere prezioso per la squadra.

Calciomercato Milan, Bonaventura: rinnovo o addio?

C’è un problema riguardante Bonaventura ed è la sua situazione contrattuale. Infatti, è prevista per giugno 2020 la scadenza del contratto del giocatore. In questo momento non è ancora partita una vera trattativa per il rinnovo, nonostante il Milan stimi Jack e lui sia legato alla maglia rossonera.

Nicolò Schira, giornalista de La Gazzetta dello Sport, spiega che Mino Raiola vuole definire tutto entro fine 2019. L’obiettivo è un prolungamento fino a giugno 2022. Invece il club sembra intenzionato a rinviare le discussioni alla primavera prossima. L’agente avrebbe già proposto Bonaventura a Roma e Napoli, opzioni gradite in caso di mancato accordo con il Milan.

Oggi è difficile dire se effettivamente l’ex centrocampista dell’Atalanta rinnoverà o meno. La sensazione è che un’intesa possa essere trovata, visto che la società apprezza Jack e il diretto interessato sta bene a Milano. Una separazione sorprenderebbe e forse non sarebbe neppure una mossa granché intelligente, dato che poi il giocatore andrebbe sostituito e servirà investire.

Bonaventura potrebbe essere tenuto per essere una risorsa utile alla squadra, non necessariamente un titolare. È al Milan da tanti anni e può essere importante pure per lo spogliatoio. La dirigenza sicuramente valuterà tutti gli aspetti prima di decidere.

Berlusconi: “Milan, una storia meravigliosa. Convinsi io Van Basten”