Home Calciomercato Milan Juventus, Demiral: “Addio? Ho sentito le voci. Ho un obiettivo preciso”

Juventus, Demiral: “Addio? Ho sentito le voci. Ho un obiettivo preciso”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:34

Calciomercato Milan: intervista a un giornale turco per Merih Demiral, che ha parlato di un possibile addio alla Juventus. Sul difensore c’è l’interesse del Milan. 

Merih Demiral
Merih Demiral (©Getty Images)

Merih Demiral è da tempo accostato al Milan. Già la scorsa estate è stato vicino, ma non si è concretizzata la trattativa. Se ne sta tornando a parlare per gennaio, visto che i rossoneri continuano ad avere problemi in difesa.

Intervistato dal portale turco Fanatik, Demiral ha parlato così di un suo possibile addio alla Juventus: Ho sentito queste voci. Uno dei miei obiettivi è dare il 100% in ogni partita che gioco e in allenamento. Continuo a concentrarmi sul mio lavoro”.

Ricordiamo che Demiral è un classe 1998, compirà 22 anni il prossimo marzo. Con la Juve in questo inizio di stagione ha collezionato soltanto 1 presenza, in campionato, lo scorso 21 settembre. Poi è sempre stato in panchina, anche durante le gare di Champions League.

COPPA ITALIA, UFFICIALE DATA E ORARIO DI MILAN-SPAL

Mattia Caldara non è ancora fisicamente pronto, e Leo Duarte tornerà a disposizione dopo febbraio-marzo, ammesso e non concesso che riesca a recupare appieno dall’operazione al calcagno. Restano solo Mateo Musacchio e Alessio Romagnoli, sin qui i titolari.

C’è anche il giovane Matteo Gabbia, classe 1999, che può essere schierato. Ma ha poca esperienza, e potrebbe essere un rischio. Soprattutto per questo Milan che non naviga in acque tranquille. Le pressioni potrebbero essere parecchio alte per un 20enne, seppur già nel giro dell’Italia U20.

Il Milan sta trovando continuità di risultati e di prestazioni, e non può prescindere da due centrali affidabili. Averne solo due in rosa, più le incognite Caldara-Gabbia, è un rischio. A gennaio un intervento sul mercato è più che una possibilità per Maldini, Boban e Massara. Staremo a vedere quali saranno le strategie societarie in tal senso.

DONNARUMMA-MILAN, RIFIUTATA LA PRIMA OFFERTA DI RINNOVO: I DETTAGLI