Milan-Sassuolo 0-0: tabellino, pagelle e voti. Poca cattiveria, Leao sfortunato

Milan Sassuolo 0-0 pagelle tabellino voti | 16.a giornata Serie A

Manganiello arbitro Milan Sassuolo
L’arbitro Manganiello in Milan-Sassuolo (©Getty Images)

PRIMO TEMPO – Succede di tutto nei primi 45 minuti di gioco, con i rossoneri che partono bene poi non riescono a dar continuità di gioco. Il Sassuolo tiene bene il campo, è corto e prova a rallentare i ritmi. Primo pericolo per Caputo, poi qualche iniziativa personale di Boga che mette in crisi Musacchio e compagni.

Il Milan trova il gol alla mezz’ora con Theo Hernandez, poi annullato dal VAR per presunto mani di Kessie. Dai replay il tocco sembra impercettibile, ma l’arbitro annulla. L’occasione più clamorosa è per Ismael Bennacer, che in contropiede dopo aver saltato il portiere a metà campo, calcia su Berardi. Poco dopo i rossoneri chiedono un rigore in area per mani netto, ma l’arbitro concede fallo in attacco. Tante proteste da giocatori e tifosi, anche per la gestione complessiva dell’arbitraggio. Si va al riposo sullo 0-0.

SECONDO TEMPO – Al 52′ Piatek di testa, miracolo Pegolo. Il portiere del Sassuolo sarà il migliore in campo a fine partita. Nel corso della ripresa il Milan crea a sprazzi, ma impegna più e più volte l’avversario. Nel finale due clamorosi legni colpiti dal neo-entrato Rafael Leao: prima traversa a giro, poi palo esterno. Rossoneri che non sfondano, e non fanno nemmeno il solletico nel corso dei numerosi calci d’angolo calciati. Due punti persi, nel giorno che doveva essere della festa.

Milan-Sassuolo: tabellino e voti

Marcatori: 32′ Hernandez (annullato dal VAR).

Ammoniti: Toljan, Caputo, Hernandez, Musacchio, Kessie, Marlon, Paquetà.

Espulsi: //

MILAN: Donnarumma s.v.; Conti 5,5, Musacchio 5,5, Romagnoli 5,5, Hernandez 6,5; Kessie 5,5 (dal 53′ Paquetà 6), Bennacer 6, Bonaventura 6; Suso 5,5, Piatek 5,5 (dal 78′ Leao 6,5), Calhanoglu 5,5.
Allenatore: Pioli 5,5.

SASSUOLO: Pegolo 7; Toljan 6, Ferrari 6 (dal 75′ Romagna 6), Marlon 6+, Kyriakopoulos 6; Magnanelli 6, Locatelli 6,5; Berardi 6, Djuricic 5 (dal 68′ Traore ), Boga 7; Caputo 6.
Allenatore: De Zerbi 7.

Milan-Sassuolo: le pagelle dei rossoneri

Donnarumma 6: qualche intervento, ma nulla di eccezionale. Il Sassuolo crea i presupposti, poi però fa solo il solletico a Gigio.

Conti 5,5: fatica con Boga, ma ne esce indenne. Peccato non riesca ad attaccare e fornire supporto a Suso e Kessie davanti.

Musacchio 5,5: più volte saltato con facilità dagli avversari, da fermo e in velocità. Nel finale è il regista arretrato, bravo a non sbagliare.

Romagnoli 5,5: fa il suo lavoro difensivo, mentre è innocuo nei colpi di testa offensivi. Peccato, visti i tanti calci d’angoli calciati e la marcatura non particolarmente stretta degli avversari.

Hernandez 6,5: l’unico ad avere sempre mille energie, soprattutto nel finale, quando è l’unico a dare l’impressione di poterla sbloccare. Ed era stato proprio lui a sbloccarla nel primo tempo, ma il VAR annulla per “sospetto” mani di Kessie. Ribadiamo sospetto, perché dalle immagine non v’è certezza.

Bennacer 6-: rincorre e pressa tutti gli avversari, ma i compagni non lo seguono a sufficienza con l’aggressività. Partita un po’ rovinata dal metro di giudizi particolarmente discutibile dell’arbitro. L’algerino però ha la grave responsabilità di non aver segnato a porta libera dopo aver saltato il portiere: calcia di sinistro su Berardi, anziché col destro a porta vuota.

Kessie 5,5: prestazione non positiva dell’ivoriano secondo il mister, che lo sostituisce all’inizio del secondo tempo.
(Dal 58′ Paquetà 5,5: dà qualità alla manovra, ma non cattiveria in zona gol. Qualche tacco di troppo, e poca velocità di pensiero in certe situazioni)

Bonaventura 6: anche lui in tap-in nel secondo tempo si divora un gol già fatto. Non è cattivo sul rimpallo, e calcia addosso al portiere. Oggi gioca da solo in costruzione, non supportato da Calhanoglu.

Suso 5,5: beccato dal pubblico ad ogni errore, lo spagnolo non reagisce a dovere e fatica a creare pericoli, soprattutto nella ripresa.
(All’83’ Castillejo 5: non fa nulla di più del connazionale, anzi).

Calhanoglu 5: il turco non è ispirato, e oggi si rende pericoloso solo in un tiro nella ripresa. Che peccato.

Piatek 5,5: le occasioni le ha, non riesce a concretizzarle… soprattutto di testa. Bravo invece nelle giocate ad assistere i compagni. Poteva restare in campo in questo finale.
(Dal 78′ Leao 6,5: il migliore della squadra, colpisce due legni in pochi minuti. Che sfortuna. Peccato non averlo visto in campo insieme a Piatek).

All. Pioli 5,5: nel finale si potevano rischiare le due punte. Con la sostituzione di Piatek si è svuotata l’area, che non è stata mai riempita dai nostri centrocampisti. Milan sfortunato, ma nel complesso ha dato l’impressione di non aver fatto proprio il massimo per vincere. È mancato un pizzico di cattiveria in più. Due punti persi e corsa rallentata. Male. Male.