Milan-Ibrahimovic, è fatta: spunta anche la data del debutto

Zlatan Ibrahimovic e il Milan: è praticamente fatta. Lo svedese alla fine ha sciolto le riserve e ha detto sì al Diavolo: tutti i dettagli dell’accordo. 

Zlatan Ibrahimovic
Zlatan Ibrahimovic (©Getty Images)

Zlatan Ibrahimovic è un nuovo giocatore del Milan: lo conferma anche La Gazzetta dello Sport oggi in edicola. Come riferisce il quotidiano, lo svedese alla fine ha deciso: tornerà al Diavolo, dove firmerà un contratto di 6 mesi più altri 12 successivi.

Tuttavia si farà attendere ancora un altro po’: difficilmente sarà a Milanello già lunedì prossimo, ossia il giorno della ripresa degli allenamenti. Più verosimilmente, invece, sarà in città per metà settimana e al centro sportivo subito dopo.

Milan-Ibrahimovic: i dettagli dell’affare

Nel frattempo Ibra si sta già allenando e sarà anche convocato per la gara contro la Sampdoria prevista per l’Epifania. Non giocherà ma ci sarà. Poi sarà nella seconda metà del mese che potrà essere fisicamente pronto: la data dell’esordio potrebbe essere Milan-Spal del 15 gennaio valevole per gli ottavi di finale di Coppa Italia. Il 9 febbraio invece, dopo diverse settimane di lavoro, potrebbe essere pronto per il derby.

Probabile che l’avventura dell’attaccante scandinavo duri oltre i 6 mesi formalizzati: se prima la conferma era legata a obiettivi di squadra piuttosto complicati, ossia la qualificazione in Champions League, nell’ultima proposta l’offerta è stata rimodulata con traguardi personali come presenze e goal. Ma le parti potrebbero andare avanti anche senza centrare l’obiettivo: semplicemente, se funzionerà, indipendentemente dai numeri, si andrà avanti.

L’ingaggio sarà attorno ai 3 milioni da qui a giugno e 4.5 fino all’estate del 2021, con le agevolazioni fiscali che permetteranno un bel risparmio inizialmente. Decisivo Zvonimir Boban nella vicenda: il Cfo milanista aveva Ibra in pugno già da un po’, con Elliott che aveva deciso di finanziare l’investimento come eccezione alla regola dei giovani talenti. Decisivo poi l’immediato chiarimento post Bergamo per l’accelerata finale.

Ibrahimovic al Milan, pro e contro di un acquisto che fa discutere