VAR, cambia la regola sul fuorigioco. Ecco le novità

Cambiano ancora le regole riguardanti l’utilizzo del VAR durante le partite. In questo caso è il fuorigioco a subire possibili variazioni.

Valeri VAR San Siro
L’arbitro Valeri al VAR di San Siro (©Getty Images)

L’inserimento del VAR come sistema d’aiuto per gli arbitri avrebbe dovuto diminuire le polemiche. Invece tale assistenza sta ottenendo moltissime critiche.

C’è chi considera il VAR un aiuto fondamentale, capace di rendere giustizia negli episodi controversi. Chi invece condanna questa innovazione, considerandolo un sistema poco incline all’agonismo e allo spettacolo.

Ma qualcosa dovrebbe cambiare a breve. Come riportato da La Repubblica, sono stati messi in discussione i parametri decisionali sui gol annullati per fuorigioco millimetrico.

In sintesi, i casi limite in situazioni di possibile fuorigioco verranno nuovamente stabiliti dalla discrezionalità degli arbitri. Sarà la terna sul campo a decidere se vale la pena o meno annullare un gol per un off-side di pochi centimetri.

Il segretario generale Ifab Lukas Brad ha ammesso in tal senso: “Un fuorigioco di un millimetro è fuorigioco di regola ma se per decretarlo servono 12 telecamere, è chiaro che non si tratta di un errore evidente”.

Una novità sul VAR che potrebbe essere sperimentata nella Champions League 2020, a partire dagli ottavi di finale. Ma si imporrà solo gradualmente in Serie A e nei campionati che adottano il video assistant refree ormai da tempo.

Legrottaglie: “Ibrahimovic disse: ‘Gesù non ti fa vincere, io sì”