Milan, Gabbia può partire in prestito: due nomi per sostituirlo 

Mila, non solo Simon Kjaer: potrebbe arrivare un altro difensore centrale da qui a fine gennaio. Perché oltre Mattia Caldara, anche Matteo Gabbia potrebbe salutare per giocare con continuità. Ci sarebbero già due nomi in lista.

Matteo Gabbia
Matteo Gabbia (foto ACMilan.com)

Non solo un esterno al posto di Ricardo Rodriguez, potrebbe esserci spazio anche per un altro difensore centrale in questo rush finale di mercato. Perché come riferisce Tuttosport oggi in edicola, per Matteo Gabbia, il quale ha trovato spazio soltanto mercoledì in Coppa Italia, non è escluso un prestito per questo prossimo semestre.

Così ecco che servirebbe un nuovo difensore centrale dopo Simon Kjaer. Un quarto, appunto, che completerebbe il reparto con Alessio Romagnoli, Mateo Musacchio e in attesa del rientro di Léo Duarte. Il tutto, magari, anche in proiezione di una possibile cessione estiva dell’argentino ex Villarreal. Pure perché il classe 90 va in scadenza di contratto nell’estate del 2021.

Milan, cercasi un quarto difensore centrale

L’obiettivo – rivela Ts – sarebbe nel caso un difensore di prospettiva. Così come lo fu in passato Ozan Kabak, difensore centrale turco classe 2000 seguito in estate dal Diavolo. Il società fece le sue mosse, ma il giocatore alla fine scelse lo Schalke 04 e si trasferì in Germania. Ma per rendere l’idea, è quello il prototipo di giocatore attualmente nel mirino.

I profili seguiti adesso sono due. Il più intrigante è Wesley Fofana del Saint-Etienne, di appena 20 anni e con un contratto fino al 2021 col club transalpino. L’alternativa, invece, si chiama Omar Anderete, 23enne centrale paraguaiano del Basilea.

Il giocatore è stato proposto al club milanista direttamente dal suo agente, malgrado il trasferimento in Svizzera avvenuto appena sei mesi fa. I rossoneri – conclude il quotidiano – potrebbero prendere in considerazione la sua candidatura. Terzino sinistro e difensore centrale: potrebbero essere dunque due gli interventi per il reparto arretrato da qui al gong finale.

Milan, doppio sogno Under-Olmo: tutto dipende dalle cessioni