Home Milan News Pazzo Milan a San Siro, Udinese sconfitta nel segno di Rebic

Pazzo Milan a San Siro, Udinese sconfitta nel segno di Rebic

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:27
Ante Rebic
Ante Rebic (©Getty Images)

Oggi a San Siro si è giocato Milan-Udinese, match valido per la 20^ giornata del campionato Serie A 2019/2020.

Vittoria per 3-2 della squadra di Stefano Pioli, che nel primo tempo è andata presto in svantaggio per il gol di Stryger Larsen favorito dall’errore di Gigio Donnarumma. Nella ripresa la rimonta con Ante Rebic e il sorpasso con Theo Hernandez. Poi Kevin Lasagna gela San Siro con la rete del 2-2, prima che nel recupero ancora Rebic faccia 3-2. Successo fondamentale per i rossoneri.

Serie A, Milan-Udinese: cronaca e risultato finale

Avvio shock per il Milan, al 6′ l’Udinese passa in vantaggio. Folle uscita fuori area di testa di Donnarumma su Lasagna, il pallone finisce sui piedi di Stryger Larsen che dalla distanza riesce a mettere in rete.

I rossoneri provano a reagire, anche se faticano visto che la squadra di Gotti lascia pochi spazi ed è aggressiva. Al 9′ punizione battuta da Castillejo, ci prova Theo Hernandez di testa ma manda alto. Sei minuti dopo punizione di Ibrahimovic dai 25 metri, pallone ancora alto. Al 16′ friulani pericolosi con Lasagna, che calcia di sinistro potente di prima intenzione su cross di Sema non trovando la porta. Una bella azione.

Al 24′ il Milan chiede un calcio di rigore per tocco di braccio di Ekong su cross di Leao. L’arbitro Pairetto dà solo l’angolo, sugli sviluppi del quale è Romagnoli a colpire di testa non centrando la porta di poco dopo una buona sponda di Leao. Al 27′ Kjaer manda alto di testa su punizione di Castillejo dalla trequarti.

Al 34′ Samu si libera al tiro mancino in area, però Musso si fa trovare pronto alla parata. Un minuto dopo cross basso di Hernandez per Ibrahimovic, ma Ekong mette in corner evitando guai. I ragazzi di Pioli si spingono in avanti, però colpire questa Udinese sembra molto difficile. Al 42′ Ibrahimovic ci prova di testa sul cross di Castillejo, pallone alto.

Al 44′ chiusura provvidenziale di Nuytinck sulla botta in area di Leao, che sembrava destinata a inquadrare la porta. Il portoghese si era coordinato bene dopo la buona sponda di Ibrahimovic. Il primo tempo termina sul risultato di 0-1. Molte cose da migliorare nel Milan, che fisicamente ha sofferto i friulani e ha faticato a trovare gli spiragli per farle male.

Dopo l’intervallo Pioli toglie Bonaventura e mette Rebic. Al 46′ Lasagna brucia Kjaer in velocità e poi calcia col sinistro rasoterra trovando Donnarumma bravo a respingere. Al 47′ buona verticalizzazione di Leao per Castillejo, che non calcia benissimo in area e non impegna particolarmente Musso. Al 48′ gol di Rebic, che sul cross perfetto di Conti non sbaglia a pochi passi dalla porta.

Al 52′ girata di Ibrahimovic in area, ma viene respinta da Ekong. Il Milan protesta per un presunto rigore, che però non c’è visto che non è fallo di braccio. Al 56′ miracolo di Donnarumma sul tiro ravvicinato di Mandragora. Poco dopo Gigio è pronto anche sulla girata potente di Okaka in area. Al 57′ Kjaer salva sul cross basso di Mandragora che aveva superato Donnarumma.

La partita è apertissima e con molti spazi. Al 65′ Musso para di petto il tiro di Leao, molto fortunato il portiere bianconero visto che non aveva visto partire il pallone calciato in area dal portoghese. Al 67′ Fofana tenta il tiro col destro da fuori area, ma la palla viene smorzata da una deviazione e Donnarumma para facile. Un minuto dopo Ibrahimovic di testa su cross di Leao colpisce debolmente e dunque Musso blocca senza problemi.

Al 69′ Ibrahimovic ci prova dalla distanza con un tiro di destro a giro, ma manca la porta. Due minuti dopo ottima giocata di Rebic, che libera bene Leao e il portoghese sul tiro di sinistro trova una deviazione in corner. Al 72′ Milan sul 2-0 con un bellissimo gol di Theo Hernandez, che si coordina bene col sinistro da fuori area e batte Musso! L’azione era partita da un corner rossonero respinto dalla difesa avversaria, fuori area l’ex Real Madrid ha trovato il colpo del raddoppio.

Reazione Udinese con De Paul, che al 76′ in area effettua un tiro-cross che mette qualche brivido. Al 77′ Pioli mette Krunic per Castillejo, applaudito da San Siro. Gotti invece toglie un difensore come Nuytinck e mette un centravanti, Nestorovski. All’84’ assist di Leao per Ibra, che in area ci prova in scivolata non trovando la porta.

Un minuto dopo l’Udinese pareggia con Lasagna, che di testa è bravissimo ad anticipare Conti sul cross arretrato di Stryger Larsen. All’87’ altra occasione friulana, ma Nestorovski in area da buona posizione non prende la porta. Un minuto dopo buona sponda di Ibrahimovic per l’inserimento di Krunic, che dopo il controllo non trova la zampata per battere Musso. Il portiere argentino si salva.

Tre minuti di recupero concessi dall’arbitro Pairetto. Al 93′ Rebic porta il Milan sul 3-2 con un tiro mancino a incrociare in area, Musso non può nulla. Al triplice fischio finale grande gioia a San Siro!

Milan-Udinese, spettatori e incasso: i dati ufficiali