Brescia-Milan, Corini teme Ibrahimovic: “Giocatore incontenibile”

Eugenio Corini, allenatore del Brescia, ha parlato in conferenza stampa del match di domani contro i rossoneri e del pericolo Ibrahimovic.

Eugenio Corini

Brescia a caccia di punti salvezza, Milan che vuole vincere per tornare a sperare nell’Europa che conta.

Questi i temi principali del match di domani al Rigamonti. Il tecnico bresciano Eugenio Corini, intervenuto in conferenza stampa, ha posto l’attenzione soprattutto su un avversario: il temibilissimo Zlatan Ibrahimovic.

Corini sa di dover prendere contro-misure importanti verso Ibra: “E’ un giocatore straordinario e lo sta dimostrando, a tratti è incontenibile. Stiamo valutando un paio di situazioni di gioco per trarne vantaggio. Ma sarà dura contrastarlo, perché riesce a mettere i compagni in condizione di far bene”.

Non solo Ibrahimovic nei pensieri di Corini, bensì un Milan in netta ripresa: “La squadra rossonera è in salute, sta migliorando. Mi aspetto la loro aggressività fin da subito. Dobbiamo contrastarli sugli esterni, perché quando giocano sulle fasce sanno accelerar e e far male. Il fatto che Theo Hernandez abbia segnato così tanto è la conferma”. 

Non ci sarà Mario Balotelli, ma Corini punta su un altro attaccante: “Torregrossa è migliorato molto, prima era giù di morale ma ha fatto una grande partita contro il Cagliari. Mi aspetto molto da lui”.

Paquetá, il messaggio di Pioli è chiaro: “Ecco cosa gli manca”