Brescia-Milan 0-1, le pagelle: Rebic-gol, male Kessie-Calhanoglu

Fischio finale al Rigamonti, Brescia-Milan 0-1. Altra vittoria preziosa per i rossoneri, decisivo ancora Ante Rebic, entrato nella ripresa. Tabellino, voti e pagelle.

Ante Rebic Brescia-Milan 0-1
Ante Rebic in Brescia-Milan (©Getty Images)

PRIMO TEMPO – Diverse chances importanti nel corso dei primi 45 minuti da entrambe le parti. Parte il Milan con Franck Kessie su giocata illuminante di Ibrahimovic, poi il Brescia esce e crea almeno tre pericoli netti con Aye e Torregrossa, si salvano Donnarumma e compagni. Al 40′ l’occasione più clamorosa con Ibra che su assist di Theo Hernandez con il sinistro calcia inspiegabilmente fuori.

SECONDO TEMPO – Entra male anche nella ripresa il Milan, assente ingiustificato almeno fino al 70′. Subisce tre-quattro occasioni pericolose in cui il Brescia va vicinissimo al vantaggio. Bravo ancora Gigio Donnarumma a salvare la squadra. Poi l’ingresso di Ante Rebic e il gol decisivo del croato. Squadra rinvigorita, più attenta e mentalmente concentrata. Porta a casa i 3 punti, fondamentali, ma da salvare ci sono giusto questi e ancora una volta l’eroe Rebic. Il Milan sale in classifica, piccolo passo indietro rispetto al match contro l’Udinese, c’è tanto ancora da migliorare.

Brescia-Milan: tabellino e voti

Marcatori: 71′ Rebic.

Ammoniti: Kjaer, Sabelli, Theo Hernandez, Conti, Skrabb.

Espulsi: //

BRESCIA: Joronen 6; Sabelli 6, Chancellor 5, Cistana 5,5, Mateju 6; Dessena 6 (dal 70′ Ndoj 6), Tonali 7, Bisoli 6 (all’88’ Skrabb ); Romulo 6; Torregrossa 6,5, Ayé 6 (dal 78′ Donnarumma 5).
Allenatore: Corini 6,5.

MILAN: Donnarumma 7,5; Conti 5,5, Kjaer 6+, Romagnoli 6,5, Theo Hernandez 6-; Castillejo 6-, Kessie 5, Bennacer 7, Calhanoglu 5 (dal 77′ Krunic 6); Ibrahimovic 6,5, Rafael Leao 5 (dal 58′ Rebic 7,5).
Allenatore: Pioli 5,5.

Brescia-Milan: le pagelle dei rossoneri

Donnarumma 7,5: chiude la porta con un clean sheet, ma quanta sofferenza. Un paio di parate, anche stasera, decisive. Saracinesca.

Conti 5,5: partita condizionata dal giallo nel primo tempo, ma il terzino rossonero è meno lucido e intraprendente del solito. Poca spinta offensiva.

Kjaer 6+: pronti via, subito giallo. Bravo a gestirsi per tutto il match, bene nei colpi di testa. Un paio di interventi importanti in fase difensiva, anche se il reparto trema molto sulle iniziative avversarie.

Romagnoli 6,5: i cross in area da destra o sinistra sono quasi tutti i suoi. Ottima prova del capitano rossonero. Da registrare l’intesa con Kjaer, ma nel complesso bene. Peccato la sofferenza generale, ma più per demeriti altrui che suoi.

Theo Hernandez 6: oggi gioca la sua peggior partita. Ma la forza fisica mostrata nel finale ci impone una stentata sufficienza. All’86’ colpisce una traversa clamorosa in azione personale (poteva passarla al libero Rebic). Poi troppi errori in costruzione.

Kessie 5: un’altra prestazione discutibile di Franck, che sbaglia troppi passaggi e fa poco filtro in mezzo al campo.

Bennacer 7: la squadra va al suo ritmo in fase difensiva, tiene da solo il centrocampo. Nella ripresa cala un po’ e il Brescia ne approfitta, pur senza segnare.

Castillejo 6-: prova scialba dello spagnolo, che ha costretto Pioli a far alzare anche Suso dalla panchina. Proprio da quel momento, il biondo ex Villarreal alza i ritmi e prova a rendersi pericoloso, chiudendo in crescendo. Fa anche gol, ma viene annullato per fuorigioco di Ibra.

Calhanoglu 5: altra insufficienza insieme al compare Kessie. Il turco è rientrato ora dall’infortunio, non mette qualità né intensità. Si sacrifica in difesa (e ci mancherebbe), bravo anche nel lancio lungo sul gol, ma non basta.
(Dal 77′ Krunic 6: fa il suo lavoro, senza strafare né sbagliare).

Rafael Leao 5: nel primo tempo un paio di buone giocate a servizio di Ibrahimovic, ma il portoghese non è continuo. Fa male nei pochi minuti del secondo tempo, e lascia spazio a Rebic.
(Dal 58′ Rebic 7,5: entra e decide. Momento straordinario del croato, che in area è affamato e non molla un colpo. Un paio di scatti e azioni importanti, peccato non sia stato servito bene dai compagni. Complimenti Ante, “from zero, to hero” colpisce ancora).

Ibrahimovic 6,5: ma che gli vuoi dire a Zlatan? Al 90′ continua a pressare contro i difensori avversari, senza ravvisare il minimo di stanchezza. Si divora un gol clamoroso nel primo tempo, ma leggenda narra che ad ogni gol sbagliato, ne farà due in più. Attendiamo. Nemmeno a dirlo, è decisivo sul gol decisivo di Rebic mettendo in mezzo una palla forte e tesa da cui poi nasce la mischia e la rete decisiva. Lunga vita a Re Ibra.

All. Pioli 5,5: la squadra va male per i primi 70 minuti, subendo l’avversario e rendendosi pericolosi solo un paio di volte nel primo tempo. Di costante c’erano solo gli errori. Poi la svolta su un’azione casuale. Il mister deve lavorare tanto sui movimenti tra i reparti, in particolare a centrocampo. Decisivo ancora una volta il cambio con Rebic, stavano per entrare anche Piatek e forse Suso, ma il gol ha stravolto tutto. Salviamo i tre punti e poco più questa sera. Ma vincere, si sa, aiuta a vincere. E allora testa alla Coppa Italia.

BRESCIA-MILAN 0-1: VIDEO GOL E HIGHLIGHTS