Home Milan News Klinsmann: “Piatek una guida per i giovani dell’Hertha Berlino”

Klinsmann: “Piatek una guida per i giovani dell’Hertha Berlino”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:28

Jurgen Klinsmann, allenatore dell’Hertha Berlino, ha parlato molto bene dell’atteggiamento di Krzysztof Piatek. L’ex numero 9 del Milan gli sta piacendo.

Krzysztof Piatek Jurgen Klinsmann Hertha Berlino
Krzysztof Piatek e Jurgen Klinsmann (©Getty Images)

L’ultima sessione invernale del calciomercato ha sancito il divorzio tra il Milan e Krzysztof Piatek. Dopo un solo anno, il centravanti polacco è stato venduto a titolo definitivo all’Hertha Berlino.

Il suo nuovo allenatore Jurgen Klinsmann è molto felice di averlo in squadra e ha speso parole di grande elogio nei suoi confronti. Ecco le sue dichiarazioni provenienti dalla Germania: “È un attaccante completo, di grande qualità. Ha un solo obiettivo: segnare. Era il profilo che stavamo cercando. È grintoso, rincorre gli avversari e che rende la vita difficile ai difensori“.

Leggi anche -> Galliani: “Inelegante criticare Elliott. Derby di Champions i più belli”

Piatek elogiato da Klinsmann

Il tecnico tedesco ha voluto fortemente Piatek, apprezzandone le qualità a 360° e convinto che saprà dare un grande contributo: «L’ho seguito molto ed ero a conoscenza della sua situazione. In Italia quando le cose non vanno per il meglio, gli scenari possono cambiare rapidamente. Quando abbiamo capito che poteva essere sul mercato, io e Michael (Preetz, direttore sportivo ndr) abbiamo valutato l’ipotesi di contattarlo per capire se fosse stato interessato o meno a trasferirsi a Berlino. Per fortuna ha accettato».

Se al Milan il suo atteggiamento era stato oggetto di discussione, invece all’Hertha Berlino c’è Klinsmann ed elogiare l’approccio mostrato da Piatek: «L’esempio migliore che posso fare riguarda la sua prima azione: dieci secondi dopo essere entrato in campo ha recuperato un pallone rubandolo ad un avversario. Voglio che sia una guida per i giocatori più giovani, che trasmetta questo tipo di atteggiamento. Eravamo alla ricerca di giocatori in grado di fare la differenza e siamo entusiasti all’idea di avere un calciatore come Piatek con noi perché ha giocato in Nazionale e al fianco di un grande campione come Lewandowski. Ora il suo obiettivo deve essere quello di diventare uno dei migliori centravanti in Europa, magari vincendo la classifica marcatori agli Europei».

Tra l’ex numero 9 rossonero e il suo nuovo allenatore è subito “amore”. Vedremo se con il tempo il centravanti polacco saprà conquistare i tifosi dell’Hertha Berlino a suon di gol. Sperano di vederlo spesso festeggiare con la sua solita esultanza da pistolero.

Leggi anche -> Saelemaekers: “Un sogno essere al Milan, convincerò chi ha dubbi”