Milan, indicazioni positive dal nuovo modulo: Calhanoglu meglio centrale

Il 4-4-1-1 utilizzato da Stefano Pioli nel derby Inter-Milan ha funzionato nel primo tempo e potrebbe essere riproposto. Hakan Calhanoglu ne beneficia.

Rebic Calhanoglu Inter Milan
Ante Rebic e Hakan Calhanoglu (©Getty Images)

Quella di ieri è stata una serata da dimenticare per il Milan, rimontato e sconfitto nel derby contro l’Inter. Un k.o. che probabilmente lascerà qualche strascico, ma dal quale la squadra deve reagire. Giovedì c’è il big match di Coppa Italia contro la Juventus.

Sarà interessante vedere se Stefano Pioli confermerà il modulo 4-4-1-1 utilizzato contro i nerazzurri. La nuova disposizione tattica ha funzionato almeno per i primi 45 minuti, poi un crollo mentale dei giocatori ha precluso la possibilità di conquistare un buon risultato. Comunque la soluzione scelta dal mister potrebbe essere riproposta contro i bianconeri di Maurizio Sarri.

Infoltire il centrocampo accentrando Hakan Calhanoglu può essere una buon mossa anche giovedì. Il turco in posizione centrale sembra trovarsi maggiormente a proprio agio rispetto a quando agisce da esterno. È più nel vivo del gioco e ha maggiori opportunità di mettere in mostra le sue qualità. Inoltre, in quel ruolo svolge anche una funzione importante nel bloccare la fonte di gioco avversaria.

Nel derby contro l’Inter abbiamo visto come Calhanoglu nei primi 45 minuti abbia impedito a Marcelo Brozovic di essere il punto di riferimento della costruzione nerazzurra. Purtroppo nella ripresa lui e i compagni sono calati dopo il primo gol realizzato proprio dal croato, al quale è succeduta in pochi minuti la rete di Matias Vecino. Due vere mazzate.

Comunque per il Milan il 4-4-1-1 può rappresentare un modulo interessante sul quale continuare a lavorare. In fase difensiva offre maggiore copertura e in quella offensiva si trasforma in un 4-2-3-1. La cosa fondamentale è non abbandonare mai da sola la prima punta, che va supportata e rifornita di palloni con frequenza. Vedremo se Pioli proseguirà su questa strada oppure ritornerà al 4-4-2.

Leggi anche -> Bakayoko, nostalgia Milan: era a San Siro per il derby – VIDEO