Home Altre News Manchester City, stangata dall’UEFA: due anni fuori dall’Europa

Manchester City, stangata dall’UEFA: due anni fuori dall’Europa

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:54

Il Manchester City escluso per due stagioni dall’Europa per violazione del Fair Play Finanziario. Anche una multa di 30 milioni di euro.

Pep Guardiola
Pep Guardiola (©Getty Images)

Manchester City stangato dalla UEFA. Il club inglese è stato sanzionato per le violazioni in materia di Fair Play Finanziario con l’esclusione per ben due stagioni dalle competizioni europee. La Camera Giudicante ha inoltre inflitto ai Citizens una multa da 30 milioni di euro. Una severa punizione che potrebbe influenzare il futuro non solo di Guardiola ma anche dei tanti campioni in rosa.

Ecco la nota ufficiale: “A seguito di un’audizione tenutasi il 22 gennaio 2020, la Camera Giudicatrice dell’Ente di controllo finanziario del club UEFA (CFCB), presieduto da José da Cunha Rodrigues, ha notificato oggi al Manchester City Football Club la decisione finale sul caso che è stato deferito dal CFCB Capo investigatore. La Camera giudicante, dopo aver esaminato tutte le prove, ha riscontrato che il Manchester City Football Club ha commesso gravi violazioni del regolamento sulle licenze e sul fair play finanziario del club UEFA sopravvalutando le entrate delle sue sponsorizzazioni nei suoi conti e nelle informazioni relative al break-even presentate alla UEFA tra il 2012 e 2016”.

La Sanzione

milan elliott vuole guardiola e overmars
Pep Guardiola (©Getty Images)

“La Camera giudicante ha anche riscontrato che, in violazione del regolamento, il Club non ha collaborato alle indagini sul caso da parte del CFCB. La Camera giudicante ha imposto misure disciplinari al Manchester City Football Club stabilendo che sarà escluso dalla partecipazione alle competizioni UEFA per club nelle prossime due stagioni (vale a dire le stagioni 2020/21 e 2021/22) e pagherà una multa di 30 milioni di euro. La decisione della Camera giudicante è soggetta a ricorso al Tas. Se il Manchester City Football Club esercita tale diritto, l’intera decisione motivata della Camera giudicante non sarà pubblicata prima della pubblicazione del premio finale da parte del CAS”.

E’ arrivata poi anche la risposta del Manchester City contrariato ma non sorpreso dalla decisione dell’EFA. Il club ha sempre affermato di dover trovare uno strumento di giudizio indipendente e imparziale. Il club ha presentato ricorso al CAS alla ricerca di un giudizio imparziale nei minori tempi possibili.