Lapadula: “Pagherei per rivestire la maglia numero 9 del Milan”

Gianluca Lapadula ha ricordato positivamente la sua esperienza nell’ultimo Milan di Silvio Berlusconi. Indosserebbe ancora la maglia numero 9 rossonera, nonostante la presunta ‘maledizione’.

Gianluca Lapadula
Gianluca Lapadula (©Getty Images)

Gianluca Lapadula sta riuscendo a rilanciarsi a Lecce dopo alcune stagioni difficili. Ha segnato 9 gol in 19 presenze tra campionato Serie A e Coppa Italia. Un buon bottino per l’attaccante classe 1990.

Il suo esordio in Serie A era avvenuto con la maglia del Milan nella stagione 2016/2017, quando realizzò 8 reti in 29 presenze totali. Poi c’è stata la cessione al Genoa, dove il giocatore non è riuscito ad esplodere. Infine il trasferimento in Puglia, dove sta facendo bene.

Lapadula e il passato nel Milan

Lapadula ai microfoni di gianlucadimarzio.com ha parlato del suo trasferimento al Milan nell’estate 2016: “Un anno prima ero al Teramo, in Serie C, l’estate dopo il mio agente riceveva chiamate dai tanti club che mi volevano comprare. Ero sul punto di andare al Genoa, ma il presidente Sebastiani bloccò tutto: mi ha chiamato Berlusconi – ci spiegò – ed entro 24 ore ti vuole portare a Milano. Appena ho sentito parlare di Milan, ho accettato senza pensarci un secondo”.

Il centravanti 30enne ricorda positivamente l’esperienza vissuta in rossonero: “Con Montella era iniziato un bel percorso, non abbiamo fatto nulla di straordinario ma c’erano le basi per costruire qualcosa di importante. In più, abbiamo vinto la Supercoppa Italiana”.

Lapadula viene interpellato sul numero 9, lo stesso che indossò lui e che sembra non portare bene a chi decide di prenderla. Questa sua risposta: “Alla maledizione del numero 9 non ci credo, ed è inutile sottolineare quanto pesi quella maglia. Quando giochi per il Milan, la maglia è pesante a prescindere dal numero che hai scelto. Anzi, sono certo di una cosa: se un giorno il Milan mi rivolesse in squadra, pagherei pur di tornare a vestire la 9”.

Leggi anche -> Calciomercato Milan, l’Atalanta riscatterà Caldara? L’indizio di Percassi

Impostazioni privacy