Home Calciomercato Milan Rebic, un affare per il Milan. Ma il riscatto ora è più...

Rebic, un affare per il Milan. Ma il riscatto ora è più caro

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:18

I rossoneri si godono l’esplosione di Ante Rebic. Ma il croato andrà riscattato prima o poi dall’Eintracht di Francoforte.

Ante Rebic Fiorentina Milan
Ante Rebic e la squadra esultano in Fiorentina-Milan (©Getty Images)

Il momento d’oro prosegue. Ante Rebic è l’uomo in più di questo Milan che sta cercando di rimettersi in carreggiata, anche se continua un tantino a sbandare.

Il croato, dopo un girone d’andata a dir poco deludente, è uscito dal letargo: nel 2020 sembra implacabile, lontanissimo parente del Rebic impalpabile e spesso fuori forma visto nei primi mesi di questa stagione.

LEGGI ANCHE: LE PAGELLE DI FIORENTINA-MILAN

Rebic in ascesa: fa contenti Milan e Fiorentina

Come scrive la Gazzetta dello Sport, Rebic è uno dei pochi calciatori della Serie A ad aver segnato almeno 6 gol dall’inizio del nuovo anno. Con lui vi sono i capocannonieri Immobile e Ronaldo, oltre a Ilicic. Ma Rebic ha qualcosa in più: tra questi è l’attaccante che è stato in campo per meno minuti complessivi.

Il Milan si gode Rebic, un acquisto azzeccato ad agosto scorso. Ma c’è anche una faccia negativa della medaglia: continuando così, il prezzo del riscatto definitivo salirà a dismisura.

I rossoneri lo hanno preso in prestito secco dall’Eintracht di Francoforte fino a giugno 2021. Ma per trattenerlo definitivamente servirà un esborso importante, visto che non sono stati fatti accordi sull’eventuale opzione di riscatto a fine stagione.

Il Milan dovrà lavorare ai fianchi l’Eintracht, puntando anche sulla volontà di Rebic di restare in rossonero. E spunta anche una clausola pro-Fiorentina.

I viola portarono nel 2013 l’allora ventenne Rebic in Italia, senza credere molto in lui. Ceduto a titolo definitivo a Francoforte, il club toscano si è comunque assicurato un ricavo del 50% sulla rivendita futura dell’attaccante. Mossa geniale, visto che il valore di Rebic ad oggi non è inferiore ai 35-40 milioni di euro.

LEGGI ANCHE: PIOLI ACCUSA L’ARBITRO E IL VAR