Home Calciomercato Milan Kessie, segnali di crescita: il Milan valuterà il suo futuro

Kessie, segnali di crescita: il Milan valuterà il suo futuro

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:26

Franck Kessie sta mostrando alcuni miglioramenti da qualche partita e se il rendimento crescerà con costanza il Milan potrebbe decidere di tenerlo nel prossimo calciomercato estivo.

Franck Kessie AC Milan
Franck Kessie (©Getty Images)

L’abbandono del 4-3-3 per passare al modulo 4-2-3-1 (o 4-4-1-1) sta facendo bene a più di qualche giocatore del Milan. Nelle ultime partite anche il rendimento di Franck Kessie è migliorato.

Il centrocampista ivoriano è più disciplinato tatticamente e maggiormente efficace in interdizione. Sta riuscendo a dare equilibrio alla squadra dosando gli inserimenti in fase offensiva e preoccupandosi soprattutto della fase di copertura. Da qualche gara a questa parte è cresciuto e speriamo che continui così.

Calciomercato Milan, quale futuro per Kessie?

Stefano Pioli ha evidenziato che Kessie deve fare progressi per quanto concerne la pulizia nello sviluppo del gioco, però intanto era importante che un giocatore con le sue caratteristiche riuscisse ad esprimersi su buoni livelli in un ruolo molto delicato. Troppe volte Ismael Bennacer aveva retto il reparto da solo, con scarso supporto dell’ex Atalanta. Adesso anche quest’ultimo sta riuscendo a dare un contributo.

Il centrocampista ivoriano dovrà cercare di avere un ottimo rendimento nei prossimi tre mesi per ottenere una conferma dal Milan. Le sue stagioni in rossonero hanno poco convinto finora. Le aspettative erano maggiori. Kessie è un classe 1996 e certamente ha ancora margini di miglioramento. Deve riuscire a fare progressi importanti entro il termine della stagione, altrimenti il club valuterà una cessione se dovessero arrivare buone offerte.

Durante l’ultima sessione invernale del calciomercato c’erano state voci inerenti un possibile scambio con l’Inter, che avrebbe dato Matias Vecino al Milan. Tuttavia, tale operazione non si è poi concretizzata. Kessie piace anche in Premier League, dove alcune società hanno fatto sondaggi già a gennaio e potrebbero rifarsi avanti a giugno-luglio.

Leggi anche -> Infortuni Milan: terapia per Donnarumma, problemi per Castillejo