Cade il Liverpool: il record di imbattibilità resta del Milan

Il Liverpool crolla 3-0 in casa del Watford e dice addio al record di imbattibilità: i Reds si fermano a quota 44 risultati utili consecutivi, piuttosto lontani dal Diavolo. 

Watford-Liverpool
Watford-Liverpool (©Getty Images)

Il Liverpool scende finalmente sulla Terra. 44 partite dopo, la squadra di alieni guidati da Jurgen Klopp si arresta dopo una striscia storica di risultati utili consecutivi. Una cifra enorme e da annali, tuttavia non utile per battere il record di sempre targato Milan.

Perché è infatti dei rossoneri il primato assoluto in tal senso. Dal 1991 al 1993, infatti, precisamente tra maggio e febbraio, il Diavolo raggiunse addirittura un’imbattibilità di 58 partite consecutive.

Un dato mostruoso e che difficilmente, oggi, sarà eguagliato o addirittura superato. Si tratta del resto del super Milan che vinse lo scudetto da imbattuto nel 1992, ottenendo il titolo anche nelle due stagioni successive e dove tra l’altro arrivò anche la Champions League.

I Reds si fermano a -14 dal quel surreale traguardo. Colpa di un Watford corsaro che stende addirittura 3-0 gli attuali campioni d’Europa in carica. Una sconfitta indolore considerando il +20 che comunque vige sul Manchester City secondo, ma che deturpa appunto questa traiettoria inossidabile. Doppietta di Ismaila Sarr e rete finale di Troy Deeney: sono stati loro a decidere la gara del Vicarage Road.

LEGGI ANCHE: CAOS MILAN, PROVVEDIMENTI IN ARRIVO