Coronavirus, il Valencia annuncia 5 casi in squadra: il comunicato 

Il Coronavirus sbarca ufficialmente anche nella Liga Spagnola: sono ben cinque i calciatori positivi in casa Valencia. Preoccupazione per l’Atalanta che proprio martedì scorso sfidava gli spagnoli. 

Valencia-Atalanta (©Getty Images)

Il coronavirus sbarca ufficialmente, purtroppo, anche nella Liga spagnola. Dopo gli otto casi in Serie A, si registrano infatti anche cinque positività nel campionato spagnolo. Tutti in casa Valencia. E c’è preoccupazione, adesso, considerando che i pipistrelli hanno sfidato l’Atalanta martedì scorso in Champions League.

L’unico nome noto della lista, al momento, è quello di Ezquiel Garay. Perché è stato lo stesso giocatore, via Instagram, ad annunciarlo col seguente messaggio: “E’ chiaro che ho iniziato male questo 2020. Sono risultato positivo al coronavirus, ma mi sento molto bene e ora non resta che prestare attenzione alle autorità sanitarie. Al momento sono isolato”. 

Coronavirus, 5 casi nel Valencia: il comunicato

Successivamente il club spagnolo ha informati di cinque casi complessivi in squadra. Ecco il comunicato ufficiale:

Il Valencia CF riferisce che sono stati rilevati cinque casi positivi del coronavirus COVID-19 da giocatori e tecnici della prima squadra. Tutti sono nelle loro case in buona salute e con misure di isolamento. Oltre alle informazioni che fornirà nelle prossime ore, il Club ribadisce il proprio sostegno alle autorità sanitarie nella campagna di sensibilizzazione sociale affinché l’intera popolazione rimanga a casa e continui con tutte le misure igieniche e di prevenzione già pubblicato.

Allo stesso modo, Valencia CF rafforza la fiducia nel nostro sistema sanitario e nelle raccomandazioni del Ministero della Salute per quei casi lievi di infezione da coronavirus che si trovano in isolamento domestico. Ricordiamo che il numero di telefono per l’attenzione al coronavirus nella Comunità Valenciana è 900300555. Siamo fiduciosi che, con solidarietà, responsabilità e grande incoraggiamento, saremo in grado di superare questa pandemia. 

LEGGI ANCHE: FABIO CANNAVARO: “COSI’ LA CINA HA BATTUTO IL CORONAVIRUS”